ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Scienze Scienze Astronomia Mappa geologica ad alta risoluzione di Vesta

Astronomia

Mappa geologica ad alta risoluzione di Vesta

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

La sonda Dawn è sulla via di Cerere

Vesta-2Vesta è uno dei più grandi asteroidi del Sistema Solare, con un diametro medio di 525 chilometri (326 miglia).

E' stato scoperto da Heinrich Wilhelm Olbers il 29 marzo 1807. Ora la NASA rivela una delle mappe più complete di un asteroide mai create, che aiuta a capire come l'asteroide si sia formato. Le immagini dalla missione Dawn della NASA, che è stata in orbita attorno all'asteroide fra giugno 2011 e settembre 2012, sono state utilizzate per creare una serie di mappe geologiche ad alta risoluzione del grande asteroide Vesta, rivelando la varietà delle caratteristiche della superficie con dettagli senza precedenti.

Esse mostrano le montagne imponenti al polo sud, più di due volte l'altezza del monte Everest, ed enormi crateri in superficie.

mappavesta

La nuova carta geologica di Vesta. In colore marrone la superficie più antica e più pesantemente devastata da crateri da impatto. In viola e azzurro rispettivamente i crateri Veneneia e Rheasilvia (le sfumature scure sotto la linea equatoriale evidenziano l'interno dei bacini). In verde e giallo recenti frane di materiali in prossimità dei crateri. Crediti: NASA / JPL-Caltech / Arizona State University

"Ci sono voluti due anni di lavoro per completare la mappatura geologica di Vesta, ora abbiamo una ricostruzione temporale della geologia di un asteroide utile per un confronto con pianeti e satelliti naturali", ha detto David A. William,s dell'Arizona State University, che ha condotto lo studio.

"Le mappe risultanti ci hanno permesso di costruire una scala temporale geologica di Vesta per il confronto con altri pianeti e lune." 

Gli scienziati hanno scoperto attraverso queste mappe che gli impatti di diversi grandi meteoriti hanno fatto la storia di Vesta.  Gli asteroidi potrebbero rivelare indizi sulle origini della vita sulla Terra. I violenti eventi da impatto più grandi sono ancora ben visibili nei grandi crateri di Veneneia e Rheasilvia, e nel recente cratere, noto come Marcia.

craterevesta

Questa mappatura è stata fondamentale per ottenere una migliore comprensione della storia geologica di Vesta, oltre a fornire il contesto per le informazioni che abbiamo ricevuto da altri strumenti sul veicolo spaziale: il visibile e l'infrarosso (VIR), una Mappatura a spettrometro e raggi gamma e neutroni detector (Grand)", ha detto Carol Raymond, vice ricercatore principale di Dawn del Jet Propulsion Laboratory della NASA a Pasadena, in California. La sonda Dawn è attualmente sulla via di Cerere, il più grande oggetto nella fascia degli asteroidi. L'arrivo è previsto per marzo 2015. La squadra inizierà le operazioni di avvicinamento a fine gennaio 2015; nel mese di febbriio Cerere sarà già abbastanza grande, vista da Dawn, e a fine marzo inizio aprile 2015, Dawn verrà catturata dalla sua gravità.

La sonda effettuerà una prima ricognizione a fine aprile 2015 da una quota di 13.500 chilometri dalla superficie, poi, una serie di spirali verso il basso la faranno scendere fino a quota 4.430 chilometri, ottenendo immagini e dati scientifici.

Differenti criteri sono stati utilizzati dagli scienziati per datare la superficie. Uno è basato sulla frequenza degli eventi da impatto sulla Luna, l'altro sulla frequenza degli impatti sugli asteroidi. Applicando i due modelli a Vesta, i geologi hanno concluso che la crosta superficiale si è comunque formata prima dell'impatto che ha dato origine al cratere Veneneia, la cui età è stimata fra i 2,1 miliardi e i 3,7 miliardi di anni. Più giovane il cratere Rheasilvia che, con lo stesso criterio, oscilla fra 1 e 3,5 miliardi di anni.

Ali Dorate

 

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam