Back Sei qui: Homepage Clima Dibattito sul Clima Articoli scientifici Il campo geomagnetico terrestre non è in pericolo di invertire così presto:DETTAGLI

Articoli scientifici

Il campo geomagnetico terrestre non è in pericolo di invertire così presto:DETTAGLI

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

La Terra ha subito molteplici inversioni geomagnetiche durante la sua vita, a intervalli casuali.

3 campo geomagnetico terrestreL'intensità del campo geomagnetico della Terra è calata negli ultimi 200 anni. Questo calo di intensità è associato con inversioni periodiche del campo geomagnetico, in cui il Nord della Terra e il polo sud magnetico capovolgono la polarità, e potrebbe durare per diverse migliaia di anni prima di tornare alla normalità.

Con un campo geomagnetico indebolito, l'aumento delle radiazioni solari potrebbe danneggiare l'elettronica mondiale, e potrebbe indurre mutazioni genetiche. Una inversione può anche influenzare la navigazione degli animali che utilizzano il campo magnetico della Terra come una bussola interna.

Ma secondo un nuovo studio del MIT, negli Atti della National Academy of Sciences, il campo geomagnetico non è in pericolo di invertire così presto: i ricercatori hanno calcolato la media della Terra, l'intensità di campo stabile negli ultimi 5 milioni di anni, e hanno trovato che l'intensità di oggi è circa il doppio della media storica.

1 campo geomagnetico terrestre

Ciò indica che l'intensità del campo corrente ha una lunga strada da scendere prima di raggiungere un livello di instabilità che porterebbe ad un'inversione. La Terra ha subito molteplici inversioni geomagnetiche durante la sua vita, a intervalli casuali.

"A volte non avrete inversioni per circa 40 milioni di anni, altre volte ce ne saranno 10 in 1 milione di anni", dice Wang, l'autore dello studio. "In media, la durata tra due inversioni è a poche centinaia di migliaia di anni. L'ultima è stata di circa 780.000 anni fa, quindi siamo davvero in ritardo".

2 campo geomagnetico terrestre

Wang e i suoi colleghi dalla Rutgers University e la Francia, hanno cercato di misurare il campo paleomagnetico terrestre utilizzando antiche rocce espulse dai vulcani sulla Isole Galapagos, un luogo ideale, dal momento che la catena di isole è sull'equatore. Visto che il campo magnetico terrestre, nella sua configurazione stabile è un dipolo, l'intensità del campo dovrebbe essere la stessa in entrambi i poli, e metà dell'intensità all'equatore. Conoscere l'intensità del campo paleomagnetico presso l'equatore ed i poli vorrebbe dire quindi dare una stima precisa di intensità storica media del pianeta.

I ricercatori hanno ottenuto i campioni di antiche lave vulcaniche da Galapagos, mentre i loro colleghi della Scripps Institution of Oceanography dell'Università della California, a San Diego, hanno scavato le rocce della stessa età dall'Antartide. Tali rocce vulcaniche, raffreddandosi, hanno conservato informazioni sull'intensità del campo geomagnetico al momento. I ricercatori hanno poi riscaldato le rocce in laboratorio, e raffreddate in presenza di un campo magnetico noto, misurando la magnetizzazione delle rocce dopo il raffreddamento.

3 campo geomagnetico terrestre

La magnetizzazione rimanente di un roccia è proporzionale al campo magnetico in cui si raffredda. Pertanto, utilizzando i dati dei loro esperimenti, i ricercatori sono stati in grado di calcolare la distribuzione di picco dell'antica intensità del campo geomagnetico, sia all'equatore , circa 15 microtesla, che ai poli, circa 30 microtesla. L'intensità di campo di oggi alle stesse posizioni è di circa 30 microtesla e 60 microtesla, rispettivamente il doppio dei valori storici a lungo termine. Ciò significa che il valore di oggi è anormalmente alto, e anche se in caduta, rimane ancora un lungo termine di tempo prima di arrivare a quei livelli.

4 campo geomagnetico terrestre

5 campo geomagnetico terrestre

Allora, perché gli scienziati hanno ipotizzato che il campo geomagnetico della Terra sta cadendo precipitosamente? Si scopre che questa ipotesi si basa su dati storici difettosi. Gli scienziati hanno stimato l'intensità paleomagnetica a varie latitudini intorno alla Terra, ma Wang è il primo a sondare quella dalle regioni equatoriali.

Paolo Lui mpi end

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam