ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Meteo estero Meteo estero Curiosità e particolarità meteorologiche Al di là delle nuvole, in bella vista, l'iceberg A-56. FOTO

Curiosità e particolarità meteorologiche

Al di là delle nuvole, in bella vista, l'iceberg A-56. FOTO

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

La superficie è  circa cinque volte quella di Manhattan.

a56 vir 2Le nuvole dominano le vedute spaziali della Terra; a volte oscurano il paesaggio altre volte ne evidenziano trami e particolari.

E' quello che è successo il 1 giugno 2016 quando un satellite ha catturato, tra un cumulo di basse nubi, l'iceberg A-56, alla deriva nell'Oceano Atlantico meridionale.

La prima immagine mostra una vasta vista della zona, acquisita  con il Visible Infrared Imaging Radiometer Suite (VIIRS) sul satellite Suomi-NPP. La seconda immagine mostra una vista dettagliata dell'immagine superiore.

A56 SouthGeorgia

a56 vir 2

 Le misurazioni effettuate pochi giorni prima che venissero acquisite le immagini indicano che l'iceberg è lungo circa 26 chilometri e largo 13 chilometri secondo l'U.S. National Ice Center (USNIC).

Sulla base delle immagini satellitari, è difficile dire con certezza il motivo per cui il foro si è formato immediatamente sopra un iceberg.  Solitamente gli iceberg si muovono più lentamente rispetto alle nuvole (chilometri al giorno rispetto chilometri all'ora). "È possibile che un banco di nuvole si sia spostato in prossimità dell'A-56 e che il loro percorso sopra la superficie dell'oceano è stato interrotto dalla instabilità termica creata dall'iceberg ", ha osservato il glaciologo Kelly Brunt, della NASA.

Steve Palm, un meteorologo di ricerca della NASA Goddard, ha convenuto che l'iceberg avrebbe potuto interrottempere  il flusso d'aria o modificare l'atmosfera in modo da permettere alle nuvole di  dissiparsi. "Quando un ostacolo è abbastanza grande, si può deviare il flusso di basso livello attorno ad esso", ha detto Palm. "Ciò causa una divergenza del flusso a bassi livelli e una corrispondente convergenza e movimento di smorzamento sopra e sotto l'ostacolo. Il movimento di smorzamento riscalda e deumidifica l'aria provocando un foro tra le nuvole. E' un fenomeno comune, spesso causato dalle isole"

Brunt e Palm sottolineano che queste spiegazioni sono basate esclusivamente sulle osservazioni delle immagini satellitari. Un'analisi più approfondita dei dati meteorologici raccolti da strumenti a terra o generati da modellazione atmosferica potrebbe indicare altre cause.

Ali Dorate

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam