ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Meteo estero Meteo estero Curiosità e particolarità meteorologiche Il PLANCTON rende più luminose le nuvole sopra l'Oceano Meridionale. NUOVO STUDIO

Curiosità e particolarità meteorologiche

Il PLANCTON rende più luminose le nuvole sopra l'Oceano Meridionale. NUOVO STUDIO

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

Biologia marina e scienze atmosferiche hanno qualcosa in comune.

plancton  L'Oceano Meridionale è un ambiente unico per studiare le nuvole poiché, a differenza di altri luoghi, la vita marina non è influenzata dall'inquinamento.

I dati satellitari della NASA e modelli oceanici di biologia suggeriscono che i minuscoli organismi nelle vaste distese dell'Oceano del Sud svolgono un ruolo significativo nella creazione di nuvole più brillanti proprio in quella zona. Le nuvole bianche riflettono più luce solare verso lo spazio influenzando la quantità di energia solare che raggiunge la superficie della Terra, che a sua volta influenza il clima globale. I risultati di questo nuovo studio sono stati pubblicati il 17 luglio sulla rivista Science Advances.

Esso dimostra che il plancton produce gas e materia organica che raggiungono le goccioline che formano le nuvole rendendole più chiare e capaci di riflettere più luce solare: “Le nuvole nell’Oceano Meridionale riflettono molta più luce solare durante il periodo estivo di quanto farebbero senza questa immensa presenza di plancton," dichiara Daniel McCoy, a capo del team di ricerca. 

L'area di studio degli oceani, tra i 35 ei 55 gradi a sud, è importante per il clima della Terra. I risultati dello studio mostrano che in media, di un anno, la maggiore luminosità riflette circa 4 watt di energia solare per metro quadrato.

McCoy e il co-autore Daniel Grosvenor, ora presso l'Università di Leeds, hanno iniziato questa ricerca nel 2014 guardando i dati satellitari NASA riferiti alle nubi sopra le zone dell'Oceano Meridionale. L'agenzia spaziale ha lanciato il primo Moderate Resolution Imaging Spectroradiometer (MODIS), strumento a bordo del satellite Terra nel 1999 per misurare la dimensione delle gocce di cloud. Un secondo strumento MODIS è stato lanciato a bordo del satellite Aqua nel 2002.

nuvoleplancton

Azione del fitoplancton sulla formazione delle nubi © Daniel McCoy / Università di Washington

Le nuvole riflettono la luce solare in base sia alla quantità di liquido in sospensione nella nuvola e sia in base alla dimensione delle gocce, che vanno dalla piccola nebbia che copre meno di un centesimo di pollice (0,1 mm) a grandi gocce circa mezzo pollice (10 millimetri). 

Utilizzando i dati del satellite della NASA, la squadra ha dimostrato nel 2014 che nell'Oceano Meridionale le nubi sono composte da goccioline più piccole in estate. Ma questo non ha senso, dal momento che i mari in tempesta si calmano in estate e generano meno spruzzi del mare per creare sali presenti nell'aria.

Il nuovo studio ha esaminato più da vicino che cosa altro potrebbe rendere le nuvole più luminose. "La vita nel mare ha un grande effetto tra le nuvole", ha detto il co-autore Dennis Hartmann, docente di scienze atmosferiche presso l'Università di Washington. In particolare, la vita marina può influire sulle nuvole in due modi. Il primo è l'emissione di gas. Il secondo modo è direttamente attraverso la materia organica che si accumula sulla superficie dell'acqua, formando una schiuma frizzante

Il  team ha trovato correlazioni tra  gli aerosol solfati, che in quella regione provengono soprattutto dal fitoplancton e la quantità di materia organica negli spruzzi del mare.

"Il solfuro dimetile prodotto dal fitoplancton viene trasportato fino ai  livelli più alti dell'atmosfera e poi si trasforma chimicamente e produce aerosol ulteriormente sottovento e ciò tende ad accadere più nella parte settentrionale della zona  studiata", ha detto Burrows.  I ricercatori ritengono che processi simili possono verificarsi nell'emisfero settentrionale ma sarebbe più difficile da misurare e possono avere un effetto più basso.

Ali Dorate

 

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam