ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Clima Dibattito sul Clima Gli scienziati "dissidenti " dicono... Scienziati russi: Dimenticate il riscaldamento globale; El Niño a influenzare la velocità del vento

Gli scienziati "dissidenti " dicono...

Scienziati russi: Dimenticate il riscaldamento globale; El Niño a influenzare la velocità del vento

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

Kazan Federal University: intenso periodo di freddo dopo un lungo periodo di riscaldamento

1 Scienziati russiSecondo gli scienziati russi della Kazan Federal University (Repubblica del Tatarstan, Russia), l'aumento delle temperature dell'aria nell'emisfero settentrionale, registrate nel corso degli ultimi 37 anni, ha subito un rallentamento.

"Abbiamo analizzato i valori medi a lungo termine e le fluttuazioni di temperatura dell'aria, pressione barometrica e velocità del vento nell'emisfero settentrionale del periodo 1948-2013, rispettivamente, e abbiamo scoperto che dopo un lungo periodo di riscaldamento intenso, è iniziato un periodo inverso, di temperature fredde", ha detto Yuri Perevedentsev, membro dello staff del Dipartimento di Meteorologia presso la Kazan Federal University, intervistato da una giornalista dell'ITAR-TASS. Ha spiegato che questi dati non supportano l'ipotesi del riscaldamento globale, ma piuttosto riflettono i processi climatici ciclici.

Gli scienziati hanno anche scoperto che "la curva di temperatura assomiglia alla curva di velocità del vento, ma solo con un certo ritardo", e in alcune regioni "il contributo della componente di ventilazione, abbinato alle variazioni di temperatura, raggiunge il 60 per cento."

1 Scienziati russi

Negli ultimi anni, spiega Yuri Perevedentsev, la velocità del vento ha iniziato a rallentare, e con un ritardo di circa 8 anni, la temperatura media dell'aria è iniziata a calare. l'analisi di una vasta gamma di dati meteorologici hanno rivelato variazioni di temperatura irregolari nella parte centrale, tropici e regioni circumpolari. Durante l'aumento della temperatura, pari a più di 30 anni alle medie latitudini (30-70 ° N), le temperature sono cresciute di 0,75 °C, ai tropici l'aumento è stato più contenuto: di soli 0.54 °C, e un più alto aumento di temperatura (2.38 °C) è stato registrato nelle regioni circumpolari.

Secondo gli scienziati, il punto di partenza di queste fluttuazioni climatiche globali è stato trovato nell'Oceano Pacifico. "Anche se le fluttuazioni di temperatura negli oceani sono meno pronunciate rispetto a quelle di terra, vi è un significativo aumento delle temperature delle acque superficiali nel Pacifico: Stiamo parlando di El Niño, afferma Yuri Perevedentsev. Pensiamo che l'aumento delle temperature in quella zona potrebbe raggiungere i 10 gradi, e così avere una forte influenza sulla trasformazione delle correnti oceaniche e nei processi di circolazione nell'atmosfera, vale a dire un El Niño a influenzare la velocità del vento. Altri fattori che influenzano la velocità del vento sono la rotazione non uniforme della Terra (in inverno si sposta un po 'più veloce che in estate) e l'attività solare.

Yuri Perevedentsev ha anche osservato che il quadro risultante, come espresso sopra, "in parte si adatta" con l'ipotesi di Habibullo Abdusomatov, capo della ricerca spaziale del Settore attività solare al Pulkovo Observatory, Accademia Russa delle Scienze. La sua teoria scientifica dice che "circa dal 2042, la luminosità della nostra stella raggiungerà il suo minimo, con conseguente temperatura planetaria a scendere di 1-1,5 gradi centigradi, accompagnata da un significativo aumento del contrasto tra le temperature all'equatore (che rimarranno invariate) e le alte latitudini, dove sono attesi inverni molto freddi..."

2 Scienziati russi

Paolo Lui mpi end

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam