ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Analisi Monitoraggio & Analisi modelli Monitoraggio eventi meteo Nuova fase FREDDA in arrivo, entriamo nel DETTAGLI dell'irruzione

Monitoraggio eventi meteo

Nuova fase FREDDA in arrivo, entriamo nel DETTAGLI dell'irruzione

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

Quota neve in brusco crollo da 1000 a 400-500 metri entro la serata

4 genn sera-compressedDopo l'intensa sfuriata artica di fine 2014, il tempo tornato a presentarsi nuovamente più umito, mite, uggioso e caratterizzato dalla presenza di molte nubi soprattutto tra la Liguria, le Isole e gran parte del settore tirrenico, esposto in maniera diretta ai venti provenienti dal vicino Atlantico.

Inutile quindi ribadire che l'evento gelido di fine Dicembre è stato solo un rapido episodio in un contesto stagionale che rischia di proseguire sulla stessa falsa riga di come è iniziato; correnti zonali accentuate, perturbazioni atlantiche che scorrono a latitudini medio-basse e anticiclone delle Azzorre disteso lungo i paralleli sempre pronto ad estendersi verso il Mediterraneo.

E' questo, in sintesi, lo scenario che i modelli matematici disegnano subito dopo il periodo dell'Epifania, dopo l'intensa irruzione gelida che si compirà a breve tra l'Europa orientale, i Balcani e addirittura i Paesi del Medio Oriente, ove la neve giungerà fino a quote bassissime.

Torneremo a parlare di queste vicende in altri articoli dedicati, per ora limitiamoci ad analizzare il tempo di casa nostra, perchè dopo la momentanea pausa anticiclonica degli ultimi due-tre giorni, sta giungendo un nuovo fronte d'aria fredda che si riverserà verso i Balcani, ma che parzialmente riuscirà a lambire anche parte della nostra Penisola.

      4 genn pome-compressed 4 genn sera-compressed

Abbiamo schematizzato le 3 fasi in cui l'irruzione fredda interesserà il Centro Sud; a partire dal pomeriggio odierno, domenica, termiche fino a -1/-2°C a 850 hPa abborderanno le regioni adriatiche, attivando forti venti da nord/nord-est e spingendo la quota neve fin verso i 1000-1200 metri. Le temperature notturne crolleranno al Centro Nord, fino a lambire la soglia dello zero in numerose località.

A partire dalla serata il freddo inizierà ad accentuarsi, la -2° verrà sostituita da una -4°C, le correnti polari si estenderanno a tutto il Centro Sud, la quota neve lungo l'Appennino inizierà a lambire le collina, tuttavia non al di sotto dei 400-500 metri.

Lunedì si raggiungerà l'apice della raffreddata, tutto il Sud si troverà sotto termiche fino a -5/-6°C a 850 hPa, ancora neve sull'Appennino fino a quote bassissime, in leggero rialzo tra Abruzzo e Molise. Ventoso ovunque per correnti settentrionali, al mattino e durante le ore notturne le temperature proseguiranno a mantenersi fredde. A metà settimana si arresterà l'apporto da nord e il clima via via tenderà ad addolcirsi, nuovamente.

5 gnn pom-compressed

Rinaldo Cilli2 mpi intro

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam