ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Analisi Monitoraggio & Analisi modelli Analisi Meteorologica MALTEMPO: a che punto siamo?

Analisi Meteorologica

MALTEMPO: a che punto siamo?

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

Lunedì sera atteso l'apice dei fenomeni.

pioglun16Dopo le incertezze di domenica, il centro motore del maltempo sull’Italia ha preso posizione nei pressi delle Isole Baleari, dove pilota la sfilata dei flussi responsabili dell’intensa nuvolosità e delle precipitazioni. La trama si svolge tutta attorno a due corpi nuvolosi principali, legati al richiamo di aria mite dai quadranti meridionali, l’una di natura marittima dal Mediterraneo occidentale e l’altra di origine continentale, dal nord Africa.

Il primo ammasso nuvoloso nelle prossime ore tenderà a sovrapporsi al fronte di irruzione fredda in avvicinamento alla Sardegna e recherà una intensificazione dei fenomeni già presenti sull’Isola (attenzione soprattutto ai settori orientali), sulla Toscana e sull’intero settentrione (con particolare riferimento al nord-ovest).

piogmar17Il secondo corpo nuvoloso, partito dall’entroterra libico, si porterà entro questa sera sul nostro meridione, ove genererà un peggioramento in parallelo. Anche in questo caso lo sbarramento orografico opposto ai tesi venti di Scirocco faranno la differenza in termini di precipitazioni, dunque da questa sera e sino a martedì mattina est Sicilia e Calabria ionica potranno ricevere piogge anche di un certo rilievo.

Poi ecco subentrare il fronte freddo che martedì 17 si occuperà anche delle regioni tirreniche, mentre il ramo occluso della stessa perturbazione insisterà sul nord-ovest, con ulteriori apporti precipitativi, soprattutto destinato a Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta. Nevicate importanti sulle Alpi a partire da 1.000-1.200 metri, in Appennino da 1.500-1.700 metri. Scirocco imperante nella giornata di lunedì, in attenuazione martedì.

Mercoledì è atteso invece un rapido miglioramento, con le ultime note di variabilità essenzialmente concentrate sulle regioni ioniche.

Luca Angelini

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam