ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Analisi Monitoraggio & Analisi modelli Analisi Meteorologica Speculando SULL'INVERNO: qualche paragone e qualche INDIZIO

Analisi Meteorologica

Speculando SULL'INVERNO: qualche paragone e qualche INDIZIO

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

Qualche confronto tra le stagioni invernali passate

20092010Con l'avvicinarsi dell'inverno meteorologico che inevitabilmente prenderà il via l'1/12/2014 è giusto cominciare a cercare di fare qualche paragone tra le annate precedenti e gettare qualche altro indizio per il prossimo inverno.

 Se ricordate, qualche mese fa avevamo cominciato buttare giù qualche idea per il prossimo inverno partendo da una possibile fase di Niño Modoki. http://www.meteoportaleitalia.it/didattica/didattica/didattica-modelli-fisico-matematici/17576-gli-indici-utili-per-descrivere-il-fenomeno-enso.html

Spulciando però nelle cartelle delle ultime annate, se osserviamo la frequenza di forti ondate di gelo, o meglio ancora inverni piuttosto freddi sull'Europa ci accorgiamo che non sono stati poi così tanti, anzi in realtà è da un po' che manca il vero inverno.

Anomalie di temperature degli ultimi anni :

Dec-Feb 2010

2009/2010

Dec Feb 20092010

 

2010/2011

Dec feb 2012

 

2011/2012

Dec feb 213

 

2013/2014

Specialmente nelle ultime annate, si riscontrano delle stagioni invernali piuttosto miti. Il più mite di tutti è senza dubbio stato l'inverno della passata stagione, ma anche il 2011/2012 non è stato molto differente, se non perchè è stato salvato in extremis da un evento "freddo" che molti di noi ricorderanno per sempre.

Da notare, anche le anomalie molto accese registrate sempre in questo periodo temporale.

20092010

20112012

20132014

L'annata più particolare presa in considerazione è senza dubbio quella del 2009/2010 , vedete le anomalie molto accese nel corso della stagione. 

Se non ricordo male, inoltre proprio il 2009/2010 è stata l'ultima annata a presentare una QBO totalmente negativa

Quando è nella fase dei venti orientali, si hanno delle modifiche nella circolazione troposferica tra Equatore ed Emisfero Settentrionale, al contrario con una fase di venti occidentali si illustrano modifiche tra il Pacifico e il Nord America.
Anni con venti stratosferici orientali su tutta la colonna aumentano la possibilità di improvvise variazioni stratosferiche. Pensate che durante le fasi negative di questo strato si ha un incremento delle temperature anche fino a 2°C. Effetti che in genere si fanno sentire anche nella Troposfera.

Però osservando bene il grafichetto qui sotto,  vediamo che l'ultima volta in cui i venti stratosferici sono stati orientali su tutta la colonna , si parla del 2009/2010.
Anche quest'anno l'oscillazione è negativa, ma prestate particolare attenzione al 2013/2014 e il 2009/2010, noterete una piccola differenza. Per cui non è detto che essa possa avere una rilevanza primaria.

qbo wind 1

Abbiamo poi, a differenza dello scorso anno un buon serbatoio di aria fredda sulla Siberia, visto il suo continuo raffreddamento .

Comparto Siberiano

Se ricordate, questo discorso l'abbiamo affrontato già nel corso dell'estate quando il Vortice Polare aveva mantenuto una struttura molto particolare.

Questo vasto “lago di aria gelida” potrebbe favorire la formazione dell’anticiclone termico “russo-siberiano”, che dovrebbe presentare i propri massimi proprio nell’area ad est degli Urali.

Insomma, ho voluto solamente mostrare qualche indizio che portano a presupporre che il prossimo inverno potrebbe essere differente da quello appena passato. 

Diciamo che è più probabile che qualche incursione di aria "fredda" magari anche di natura continentale possa favorire un abbassamento delle temperature in futuro anche sulla nostra Penisola, ma sarà tutto da valutare. 

Dunque, oltre all'Atlantico che comunque potrebbe rimanere uno dei protagonisti, la novità potrebbe essere proprio questa favorita anche da altri parametri che abbiamo esaminato nei mesi precedenti. 

Gli indizi, per una buona stagione invernale ci sono..... continueremo poi a fare le nostre valutazioni seguentemente.

Emanuele Valeri

 

 

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam