ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Scienze Scienze Vulcanologia Bardarbunga e Holuhraun: Il PUNTO con FOTO e VIDEO

Vulcanologia

Bardarbunga e Holuhraun: Il PUNTO con FOTO e VIDEO

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

L'attività sismica ad inizio Dicembre continua, e il campo di lava è ora pari a 76 km²

bardarbungaNon ci sono stati cambiamenti sostanziali nell'eruzione vulcanica all'Holuhraun in questo inizio di dicembre. L'attività sismica nel vulcano Bardarbunga, sotto il ghiacciaio Vatnajökull, continua ad essere forte.

L'attività eruttiva ha raggiunto il picco nella prima metà di settembre, e anche se è lentamente diminuita, da allora rimane comunque intensa. Il periodo di questo "disordine" sismico è uno dei più lunghi mai registrato in un vulcano a livello globale.

Terremoti nellla diga dal Bardarbunga all'Holuhraun: La forte attività sismica è coincisa con la progressione della diga nella seconda metà di agosto, ma è diminuita dopo l'eruzione vulcanica che ha avuto inizio nell'Holuhraun. I terremoti sono ancora rilevati nella diga, ma sono piccoli e relativamente pochi.

Subsidenza della caldera Bardarbunga: Nei giorni successivi all'inizio dei disordini sismici, la base coperta di ghiaccio della caldera ha cominciato ad abbassarsi fino a 80 cm al giorno, ma il cedimento da allora ha rallentato, e ad oggi è di circa 25 centimetri per giorno. La subsidenza ha ha la forma di una "scodella", ed è più grande nel centro della caldera, circa 50 metri, ma più piccola ai bordi.

Deformazione crostale: Un'ampia deformazioni del suolo è stata registrata mentre la diga si stava formando, segno della progressione della diga e della subsidenza verso il Bardarbunga. L'nterpretazione dei dati GPS e l'analisi degli interferogrammi satellitari indica che il volume del magma nella diga è di circa 0,5 chilometri cubici, e che si è completamente formato entro l'inizio dell'attività vulcanica. Dopo che l'eruzione è iniziata, il cedimento è stato costante, ma sta lentamente diminuendo verso il Bardarbunga.

L'eruzione vulcanica all'Holuhraun: L'eruzione vulcanica, che ha avuto inizio nell'Holuhraun il 31 di agosto, è caratterizzata da un grande e insolitamente costante flusso di lava. Il magma che esce è un basalto piuttosto primitivo, con una composizione chimica tipica del sistema vulcanico del Bardarbunga. L'analisi petrologica del magma suggerisce che si è stabilizzato a 9-20 km di profondità, il che significa che non poteva aver risieduto in profondità nella crosta. Il campo di lava è ora di 76 km² nella zona. È più difficile misurare il volume della lava dell'area corrispondente. Misure per via aerea dal 4 al 26 novembre indicano che il volume della lava è ora di circa 1,0 Km3. Il flusso di lava è stato di circa 200 m3 al secondo a settembre, ma la portata media per novembre si stima sia stata meno di 100 m3 al secondo. Il nuovo campo di lava è il più grande in Islanda dopo l'eruzione del Laki (1783-1784), ed è probabilmente il terzo campo di lava più grande del pianeta in quel periodo.

Gas: Per la prima volta in 150 anni, l'inquinamento da gas derivate da un'eruzione vulcanica ha avuto un pesante impatto in Islanda. La ragione è la dimensione e la lunga durata dell'eruzione. Il flusso di anidride solforica (SO2) nella nube di gas è stata misurata come pari a 1300 kg al secondo, ma il flusso medio nel primo mese di eruzione è stata stimata essere di 400 kg al secondo. Le misurazioni del flusso totale del gas nel sito dell'eruzione sono difficili, e l'incertezza di questi valori è molto elevata. È probabile che il flusso del gas diminuirà in linea con la diminuzione del flusso di magma, ma questo non è stato ancora confermato dalle misurazioni. Alcuni casi di concentrazione alta di SO2 sono stati registrati nelle aree popolate nelle ultime settimane rispetto a settembre e ottobre, ma in questi casi le condizioni atmosferiche potrebbero aver avuto un effetto altrettanto influente.

Le immagini qui sotto riportate, del 1 dicembre, mostrano una notevole attività magmatica che in poco più di 24 ore si è allungata di circa 450 metri attraverso la nuova estrusione al margine nord-orientale. Il margine meridionale è attivo; una nuova estrusione sembra si stia formando a sud dal lago di lava, e qualcosa di simile sta avvenendo appena ad est di questo. In queste immagini, la colonna appare come una nuvola marrone sopra la parte centrale del campo di lava, e cuscini di vapore sembrano ancora aleggiare sulla parte orientale. Al contrario, gli effetti verdi sono semplicemente oggetti e giochi di luce. (Immagine: Istituto di Scienze della Terra)

bardarbunga2

LANDSAT 8 immagine termica dalla NASA e da USGS  il 2 dicembre.

Se l'attività sismica continua in modo simile, il cedimento del Bardarbunga e l'eruzione vulcanica nell'Holuhraun continueranno per almeno qualche mese. La situazione potrebbe ovviamente cambiare lo scenario, e un'eruzione subglaciale rimane ancora possibile.

Due terremoti di magnitudo 5,0 sono stati rilevati nel Bardarbunga lunedì. Il primo è stato di magnitudo 5,2 sul bordo sud-orientale della caldera, e il secondo di magnitudo 5,4 martedì 2 dicembre, sul bordo settentrionale. In totale sono stati rilevati circa 120 terremoti al Bardarbunga, in questi due giorni.

bardarbunga1

Immagine satellitare della NASA 2014/12/01 20:39 GMT. Il flusso di lava sul lato nord è aumentato a 450 metri in direzione NNE il 30/11 2014

Il cedimento della caldera Bardarbunga misura ora 50 metri (164 piedi) da quando è iniziata l'eruzione vulcanica nell'Holuhraun, a fine di agosto. La lava nell'Holuhraun ha origine nella camera magmatica del Bardarbunga, sotto il ghiacciaio Vatnajokull.

Gli scienziati dell'Università di Scienze della Terra islandese hanno sorvolato il sito giovedi, per misurare fino a che punto il ghiaccio sopra la caldera Bárðarbunga è sprofondato. Loro hanno concluso che l'eruzione nell'Holuhraun con ogni probabilità continuerà.

Recenti evidenze indicano che il magma sotto il Brdarbunga raggiunge una profondità di 2-3 chilometri (1,4-1,8 miglia) sotto la superficie del ghiacciaio. "Tuttavia i risultati degli studi di petrologia dello spettacolo magmatico dimostrano in modo inequivocabile che esso non è arrivato da una profondità inferiore a nove chilometri," ha sottolineato Magnús.

sig bardarbungu 0

Questo indica che il sistema di magma sotto Bardarbunga non è solo in una camera in alto nella crosta terrestre, ma si trova in diversi punti.

bardarbunga3

In un volo sopra l'Holuhraun lo spettacolo della lava e il suo viaggio!

Ali Dorate

 

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam