ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Sismologia Sismologia Terremoti nel mondo Alcuni DETTAGLI del terremoto in Cile

Terremoti nel mondo

Alcuni DETTAGLI del terremoto in Cile

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

Oltre 300 scosse di assestamento la maggior parte di esse vicine all'epicentro del forte terremoto.

terremotocileUn terremoto di magnitudo 8,3 si è verificato il 16 settembre 2015 alle 22:54 UTC nei pressi della costa cilena, nella città di ILapel nella regione di Coquimbo circa 250 km a nord di Santiago.

Ecco alcuni dettagli del CNRS, il Centro nazionale di ricerca scientifica:

"Le prime analisi  hanno indicato che si è trattato di terremoto di subduzione "classico" che si è verificato a livello di interfaccia a livello di interfaccia delle piastre di Nazca e Sud America, con un ipocentro la cui profondità è stata stimata tra gli 11 e i 25 km. Questo tipo di meccanismo (noto come faglia inversa) posizionato sulla faglia di subduzione spiega lo tsunami verificatosi uno delle coste del Cile vicino a La Serena - Coquimbo con una ampiezza delle onde (altezza creste) da 4 a 5 m e più a sud a Valparaiso con un'ampiezza delle onde da  1 a 2 m".

Le squadre francesi del  Laboratorio di Geologia ENS(CNRS, ENS Paris, Paris Sciences & Lettres) e dell’Institut de Physique du Globe de Paris (CNRS, Paris Diderot, Sorbonne Paris Cité) lavorano nella zona di Coquimbo dal 2004 per realizzare delle misure geodetiche e del movimento di terra, come parti di una cooperazione franco -cilena con l'Università del Cile a Santiago (International Associated Laboratory Montessus Ballore).

Il terremoto del 16 settembre  è stato preceduto da un terremoto intraplacca, vale a dire, nella placca Plunge nel 1997 (Punitaqui terremoto Mw 7.1) più o meno alla stessa latitudine ma più ad est. I ricercatori hanno notato che i terremoti tra piastra e Iquique nel 2014 Maule nel 2010 furono preceduti da rotture intra-placca (Chillan Tarapaca rispettivamente nel 2005 e nel 1937).

Nel corso di questo terremoto per Illapel, la rottura sembra essersi diffusa a nord e a sud del ipocentro (diffusione bilaterale), con le prime analisi della sorgente che da indicazione di un cambiamento significativo  più al Nord che al Sud. Il terremoto riprende la rottura del 194ma con una magnitudo superiore (8,4 invece di 7,9-8,2 secondo le stime), probabilmente dovuto all'estensione verso Sud  o per uno slittamento più forte tra le plache. Lo tsunami più forte che nel 1943, suggerisce una pausa più intensa e / o più superficiale.

terremotocile

Figura originale Marianne Metois Laboratorio di Geologia Lione-Terra Ambiente (CNRS, Université Claude Bernard, ENS Lione)

 

Il Cidvc / Centro de investigation e difusion de Volcanes de Chile ha chiarito che :"La zona colpita dal recente terremoto ha registrato un deficit sismico dal 1943. Dopo 72 anni, il terremoto di M 8.3 (USGS, ultimo aggiornamento)ha colpito la regione. I rapporti indicano che è stato percepito in Araucanía e da Tarapacá a una distanza di 3000 km".

terremotocile1

Il satellite Sentinel-1 stallite ha aiutato a generare un'immagine interferometrica della zona interessata.combinando immagini acquisite il 24 agosto e il 17 settembre, sopra l'area interessata. L'analisi chiarirà gli spostamenti in seguito ai terremoti.

terremotocile2

Terremoto di Coquimbo, immagine interferometrica InSARap / Google earth

Il ERCC / respone Emergency Coordination Center ha pubblicato una mappa relativa al noleggio di terremoti e le diverse altezze di tsunami onde, quotata al nord ea sud l'epicentro del terremoto del 2015/09/16

terremotocile3

Sisma e tsunami - doc. ERCC / Echo Daily map 17.09.2015

Ma ecco gli ultimi aggiornamenti: più di 300 scosse di assestamento, la maggior parte esse vicine all'epicentro del forte terremoto. A riferirlo il vice ministro dell'Interno Mahmud Aleuy. Il sisma, che ha colpito le regioni di Coquimbo, Valparaíso e O'Higgins, nel centro e nel nord del Paese ha lasciato 13 morti, quattro dispersi, 11 feriti, 59 in rifugi, 262 case distrutte, 418 case inabitabili con gravi danni, 4.833 clienti senza energia elettrice, 2.400 senza acqua potabile.

 A.T.

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam