ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Scienze Scienze News scientifiche L'antica formazione della Terra esplorata da un nuova ricerca scientifica

News scientifiche

L'antica formazione della Terra esplorata da un nuova ricerca scientifica

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

Le "epoche zircone" previste dal modello Terrestre primordiale, e il bombardamento cosmico

2 epoche zirconeAll'inizio la Terra è stata colpita da oggetti di oltre 600 miglia di diametro in grado di effettuare una "sterilizzazione globale" e una "vaporizzazione oceanica", così commentano gli autori del nuovo studio scientifico.

Lo zircone, minerale resistente, è il più antico materiale conosciuto nella crosta della nostra Terra. Si forma solo a temperature estreme ed è difficile da distruggere, ma fino ad ora non abbiamo mai capito esattamente come sia fatto. Una recente pubblicazione del 30 luglio 2014 in Nature, potrebbe aver inciampato sulla risposta.

1 epoche zircone

Il modello mostra come il primo mezzo miliardo di anni della Terra era incredibilmente turbolento, con il nostro pianeta "preso a pugni da un enorme flusso di corpi extraterrestri," hanno scritto gli autori. Questo "martellamento" potrebbe aver innescato una serie di reazioni che hanno formato lo zircone, il minerale più antico sulla Terra.

La nascita dello Zircone Adeano

In precedenza, gli scienziati avevano intuito che i zirconi sono state creati per mezzo di vulcanismo o attraverso processi di tettonica a zolle, ma questi meccanismi non spiegavano del tutto l'età del zircone che vediamo (che punta a circa 4,1 miliardi di anni) illustrato nelle linee colorate sotto. È interessante notare che il picco del bombardamento cosmico previsto dallo studio si correla molto bene con i secoli della creazione del zircone.

Potete vedere le "epoche zircone" previste dal modello Terrestre primordiale nello studio in nero:

3 epoche zircone

I ricercatori prevedono che lo zircone potrebbe essere stato creato quando le più grandi meteore, alcune delle quali erano oltre 600 km di larghezza, hanno colpito la Terra. L'impatto avrebbe sciolto la crosta terrestre intorno al cratere da impatto. La fusione avrebbe formato i laghi di lava, seppellendo la crosta sotto una pozza di lava. La crosta sarebbe stata riscaldata dal lago di lava, creando le condizioni ideali per lo zircone per potersi cristallizzare.

L'Eone Adeano, che durò dalla nascita della Terra, 4.5 miliardi di anni fa, fino a 4 miliardi di anni fa, è sempre stato avvolto nel mistero. Gli scienziati sanno da tempo che la Terra ha attraversato un periodo di bombardamento cosmico. Fino ad ora non avevano ancora capito esattamente che cosa la avesse bombardata, a causa di un pezzo stranamente mancante nella testimonianza geologica della Terra.

"Poco si sa di quel periodo semplicemente perché la Terra è un pianeta geologicamente molto attivo, dove le rocce di superficie sono continuamente riciclate," commenta l'autore principale dello studio Simone Marchi, del Southwest Research Institute di Boulder.

2 epoche zircone

Dal momento che la crosta terrestre viene continuamente distrutta dalla tettonica a zolle, le rocce più antiche conosciute (che sono costituite da minerali come lo zircone) sono in realtà datate solo a circa 3,8 miliardi di anni, mostrandosi fino a circa mezzo miliardo di anni dopo la formazione della Terra. Quindi, come possiamo ricostruire gli eventi sulla superficie terrestre oltre 4 miliardi di anni fa se non abbiamo alcuna traccia fisica di quel tempo?

Al fine di rispondere a queste domande, l'ultimo studio ha esaminato i vicini della Terra: la Luna, Marte e Mercurio. Poiché le rocce di questi pianeti non vengono divorate dalla tettonica a zolle, i loro record geologici sono molto più vecchi del nostro. E mostrano che il sistema solare ha avuto un passato molto violento.

Guardando figure come i dati di impatto di questi pianeti, così come la distribuzione delle dimensioni della nostra attuale cintura di asteroidi, gli scienziati hanno creato modelli del tipo di oggetti che potrebbero essere stati attorno al sistema solare, e in collisione con la Terra durante l'Adeano. La Terra non ha avuto vita facile nei primi giorni. In realtà, il bombardamento è stato così brutale in quel periodo che, "nessuna grande regione sostanziale della superficie terrestre avrebbe potuto sopravvivere intatta", spiegano i ricercatori.

È possibile guardare una simulazione delle zone colpite sottostanti. Mentre i proiettili più piccoli (larghezza di circa sei chilometri), avrebbe lasciato un cratere largo circa 60 miglia, i proiettili di dimensioni superiori a circa 60 miglia al largo avrebbero sciolto la zona circostante, creando una confusione ancora più grande. Questo video mostra l'impatto del modello che suggerisce l'accaduto. Vanno avanti nel tempo dal rosso al blu (4,5 miliardi di anni fa a 3,5 miliardi di anni fa).

Sembra che la Terra primordiale fosse un luogo piuttosto tumultuoso con laghi di lava, i giganti di roccia che piovono dal cielo, e forse anche atmosfere invivibili, a base di oceani vaporizzati. "E' davvero pazzesco, ma è interessante perché, in quel periodo, durante tale ambiente molto duro, la vita può essere effettivamente emersa", conclude Marchi.

Paolo Lui mpi end

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam