ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Scienze Scienze News scientifiche L'ISOLA di GHIACCIO B31, immagini satellitari e video

News scientifiche

L'ISOLA di GHIACCIO B31, immagini satellitari e video

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

L'enorme iceberg alla deriva nell'Oceano Meridionale.

isolab31Nei primi di novembre 2013, un grande iceberg si è separato dalla parte anteriore del Pine Island Glacier, ed ha iniziato un viaggio attraverso il Pine Island Bay, un bacino del Mare di Amundsen.

L'isola di ghiaccio, denominata B31, che era stata variamente descritta come più grande della città di Chicago, circa otto volte la dimensione dell'isola di Manhattan a New York, un quarto delle dimensioni di Rhode Island negli Stati Uniti, e la metà delle dimensioni di Londra, sarà probabilmente spazzata presto nelle veloci correnti dell'Oceano del Sud. Tuttavia sarà difficile tenerne traccia visivamente nei prossimi sei mesi, man mano che l'Antartide si proietterà nel buio invernale.

Nel corso di cinque mesi, in primavera ed estate antartica, il Moderate Resolution Imaging Spectroradiometer (MODIS), uno strumento della NASA, e i satelliti Terra e Aqua, hanno catturato una serie di immagini dell'isola di ghiaccio B31. Terra ha catturato l'immagine dal 18 novembre e il 10 dicembre 2013; mentre Aqua ha acquisito quelle del 5 febbraio e l'11 marzo 2014.

isolab31

Immagine acquisita il 18 novembre 2013

isolab312

 

Immagine acquisita il 10 dicembre 2013

Il time-lapse  qui  sotto riportato, mostra il movimento del massiccio blocco di ghiaccio. "Il parto dell' iceberg è un processo molto normale", ha osservato Kelly Brunt, un glaciologo della NASA al Goddard Space Flight Center. La spaccatura che ha portato alla formazione dell'iceberg è stata scoperta nell'ottobre 2011, durante i voli della NASA nell'ambito dell'Operazione IceBridge, e divenne ben presto il centro dell'attenzione scientifica internazionale. 

Il Pine Island Glacier è stato oggetto di un intenso studio negli ultimi due decenni. Le isole di ghiaccio e gli iceberg non sono solo monitorati a fini scientifici; le agenzie marittime li seguono a causa del pericolo che possono rappresentare per le navi. Un gruppo di ricerca guidato da Grant Bigg, dell'Università di Sheffield, ha tracciato l'isola di ghiaccio con un radar ad apertura sintetica e immagini satellitari visibili.

"E' stato molto interessante vedere quanto poco ghiaccio marino sia presente nella zona", ha detto Bigg. "Nel video, si può certamente vedere come le nuvole suggeriscono la presenza di un forte flusso di vento catabatico fuori dal ghiacciaio nel primo mese o due, che avrebbe mantenuto la Baja libera dai ghiacci, e contribuito ad orientare l'iceberg fuori dalla baja stessa".

"L'isola B31 è stata ben tracciata," ha detto David Jones del British Antarctic Survey (BAS). Nel gennaio 2013, pochi mesi dopo il ritrovamento, una frattura era stata rilevata nella piattaforma di ghiaccio del Pine Island Glacier. Jones i suoi colleghi hanno sorvolato la regione e lanciato l'ADIOS sul ghiaccio, fondamentalmente un tracker GPS che sta aiutando i ricercatori a monitorare i movimenti del ghiacciaio. Due dei "giavellotti" Adios sono stati collocati in cima al B31 prima che si staccasse dal PIG. Grazie a questa diagnosi precoce gli scienziati sono stati   in grado di studiare le dinamiche fin dall'inizio nel suo ciclo di vita. Inoltre, una nave di ricerca (BAS) ha visitato la Pine Island Bay nel febbraio 2014, per osservarne le condizioni.

"Stiamo facendo una ricerca sulle correnti oceaniche locali per cercare di spiegarne il movimento corretto. E' stato sorprendente notare periodi senza nessun movimento, intervallati da un flusso rapido ", ha dichiarato Bigg. Ci sono state un paio di occasioni nella fase iniziale dove l'iceberg B31 é rimbalzato da un lato della baia all'altro.

A partire dall'11 Aprile 2014, la US National Ice Center (NIC) ha riferito che l'isola B31 era lunga 33 km e larga 20 km (18 da 11 miglia nautiche). Mentre alcuni pezzi sono andati persi dalla nascita di B31, nel corso dei mesi ha mantenuto più o meno la stessa forma dall'inizio di dicembre, ed è ancora circa sei volte le dimensioni di Manhattan. 

isolab313

Immagine acquisita il  5 febbraio  2014

isolab314

Immagine acquisita 11 marzo 2014

Bigg ha dichiarato che "l'iceberg è ormai fuori dalla Pine Island Bay, e presto potrebbe unirsi al flusso più generale nell'Oceano Meridionale."

 Ali Dorate

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam