ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Scienze Scienze Climatologia Impatto asteroidi e clima terrestre. L'asteroide che raffreddò la Terra 13000 anni fa

Climatologia

Impatto asteroidi e clima terrestre. L'asteroide che raffreddò la Terra 13000 anni fa

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

Impatto asteroidi e clima terrestre. L'asteroide che raffreddò la Terra 13000 anni fa

asteroid1Uno dei misteri più affascinanti della climatologia è l'interazione tra eventi drammatici di origine esterna e il sistema climatico terrestre. A differenza delle eruzioni vulcaniche, che per quanto catastrofiche rappresentano sempre un contributo energetico interno alla Terra stessa, l'evento più drammatico per il sistema climatico terrestre è l'impatto con un asteroide o una cometa.

Per fortuna eventi rilevanti di questo tipo risalgono a tempi troppo lontani affinchè potessero essere indagati con una certa precisione dalla scienza. Tuttavia in tempi relativamente recenti alcuni grandi asteroidi hanno lasciato delle tracce a disposizione della scienza affinchè gli scienziati potessero risalire alle conseguenze climatiche di un tale impatto. Secondo gran parte degli scienziati l'effetto in termini di calore dell'energia sprigionata dall'impatto di un grande corpo extraterrestre è estremamente inferiore rispetto alle conseguenze che si innescano in seguito, in cui polveri e nubi sterminate di vapore acqueo formatosi dall'evaporazione istantanea dell'acqua di mare (in caso di impatto in acqua) coprirebbero gran parte della Terra schermandola dal calore solare per lungo tempo, inducendo così a uno stravolgimento climatico verso il freddo. Prove in tal senso provengono da un recente studio

E' stato l'impatto di un asteroide, o forse di una cometa, a causare il raffreddamento del clima sulla Terra 12.900 anni fa, provocando la decimazione della popolazione umana nel Nord America e l'estinzione dei grandi mammiferi. Nuove prove a sostegno di questa ipotesi tanto discussa sono state trovate da un gruppo internazionale di ricercatori nei sedimenti del lago Cuitzeo, nel Messico centrale, e sono illustrate sulla rivista dell'Accademia americana delle scienze, Pnas.


I nuovi indizi  sono stati trovati grazie a un carotaggio lungo 27 metri, effettuato proprio per ricostruire la storia passata del clima terrestre attraverso i sedimenti.
Durante lo studio del campione prelevato dal lago Cuitzeo, l'attenzione dei ricercatori si è subito focalizzata su uno strato di sedimenti anomalo, spesso ben 10 centimetri e ricco di carbonio. Tale strato si trovava a una profondità di quasi tre metri ed era quindi risalente a 12.900 anni fa. Risalivano cioè al periodo, chiamato 'Dryas recente', durante il quale avvenne un deciso raffreddamento del clima.
Nello stesso strato sono stati rinvenuti diamanti microscopici, sferule magnetiche e di carbonio che secondo i ricercatori sono i resti di un impatto di un asteroide contro la superifice terrestre. 
Nano-diamanti e altri materiali simili erano già stati ritrovati in molti altri campioni geologici prelevati in Nord America, Groenlandia e in Europa occidentale e risalenti sempre allo stesso periodo.

asteroid1

Marco Iannucci mpi end

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam