ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Analisi Monitoraggio & Analisi modelli Monitoraggio ghiacci Il declino del ghiaccio marino artico. FOTO e VIDEO

Monitoraggio ghiacci

Il declino del ghiaccio marino artico. FOTO e VIDEO

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

Ogni inverno il mare di ghiaccio nella regione artica si espande, fornendo un habitat vitale.

stream imgSecondo la US National Snow and Ice Data Center (NSIDC) il ghiaccio marino artico ha raggiunto la sua massima estensione per l'anno, passando da un minimo di stagione nel 2014 di 5,03 milioni di km² fino ad un massimo stagionale di 14.536.000 km².

  La sua massima estensione in questi ultimi decenni, si è registrata il 25 febbraio 2015.

Arctic-sea-ice-

ghiaccioart

Il ghiaccio che galleggia sopra l'Oceano Artico e nei suoi vicini mari è in continua evoluzione. Cresce in autunno e in inverno, raggiungendo l'apice tra la fine di febbraio e l'inizio di aprile. Si restringe in primavera e in estate fino a raggiungere la misura minima nel mese di settembre. Gli ultimi tre decenni hanno visto una tendenza al ribasso in estensione del ghiaccio marino sia durante la stagione di crescita che di fusione, anche se il calo è stato più accentuato nella stagione di fusione.

La massima di quest'anno è stata raggiunta con 15 giorni di anticipo rispetto al periodo 1981-2010. Le condizioni del ghiaccio sono state inferiori alla media ovunque tranne che nel Mare del Labrador e lo stretto di Davis. Una crescita del ghiaccio è possibile, ma è improbabile, ora che la luce del sole di primavera è in arrivo nel Circolo Polare Artico. Se la massima rimane a 14,54 milioni km 2 , sarebbe circa 130,000 km² sotto il precedente picco più basso (impostato nel 2011). Nel complesso, il ghiaccio marino artico è cresciuto di 3,83 milioni di km² questo inverno, che è significativamente inferiore rispetto allo scorso anno.

I livelli di ghiaccio del mare hanno raggiunto un minimo storico nel 2012 e il NSIDC spiega che quello che sta succedendo quest'anno è probabilmente dovuto a modelli di vento inusuali che hanno portato a condizioni più calde della regione artica sul lato del Pacifico. Questo calo del ghiaccio artico del mare potrebbe avere una serie di implicazioni ambientali e sociali. Il confronto tra le immagini del 25 febbraio 2015 (fig.1) e del 14 marzo 1983 (fig.2) ci dà l'idea di come le condizioni di quest'anno hanno deviato dalla media di lungo periodo.

npseaice am2 2015056

npseaice ssm 1983073

Estensione è definita come l'area totale in cui la concentrazione di ghiaccio è almeno pari al 15 %. Secondo la NSIDC, nella misura massima media negli anni 1979-2000 è stata di 15.460.000 km² (5.960 mila miglia quadrate). La massima estensione nel 1983 ha riguardato circa tale misura. La più grande variabile nella massima tende ad essere il ghiaccio stagionale. Sulle mappe di cui sopra, questo è più evidente lungo le coste del Pacifico della Russia e l'Alaska, e attorno la Groenlandia e Labrador. Il ghiaccio in queste regioni è sottile e in continua balia dei venti. La velocità del vento può guidare il ghiaccio permettendo la formazione del ghiaccio marino a diffondersi verso latitudini più basse.

"La massima invernale ti dà un vantaggio, ma il minimo è molto più dipendente da ciò che accade in estate," ha dichiarato Walt Meier, uno scienziato della NASA Goddard Space Flight Center. "Scientificamente, la massima annuale non è così interessante come la minima, perché è fortemente influenzata dalle condizioni atmosferiche".

La ricerca ha dimostrato una scarsa correlazione tra le aree minime e massime, e il1996 in realtà fu un anno record per l'estensione nella stagione estiva. "Quello che è più importante è lo spessore del ghiaccio," ha spiegato Julienne Stroeve, NSIDC.

La mappa del 2015 è stata compilata grazie alle osservazioni del Advanced Microwave Scanning Radiometer 2 sensori (AMSR-2) sul Global Change Observation Mission 1st-Water ("Shizuku") , gestito dalla Japan Aerospace Exploration Agency (JAXA). L'imagine del 1983 è frutto delle osservazioni del Scanning Multichannel radiometro a microonde) sul satellite Nimbus-7. Il cerchio bianco sopra il polo è una mancanza di dati causata dal fatto che i satelliti volano vicino ma non direttamente sopra i poli. Una più ampia copertura per AMSR-2 ha  ridotto la dimensione di questo divario. 

Il video qui sotto, della NASA, fornisce ulteriori dettagli sul record di estensione del ghiaccio marino artico di quest'anno.


Ali Dorate

 

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam