ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Analisi Monitoraggio & Analisi modelli Analisi Meteorologica Quando USCIREMO dalla fase calda? IPOTESI a lungo termine

Analisi Meteorologica

Quando USCIREMO dalla fase calda? IPOTESI a lungo termine

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

I modelli sembrano suggerire una ripresa del flusso zonale. 

sat 1lugL’immagine da satellite non dà adito a dubbi. L’impronta dell’anticiclone è assolutamente evidente, netta. Non solo sul nord Africa, ma anche su gran parte del bacino mediterraneo centrale sull’ovest Europa. La pressione esercitata da una saccatura in fase di approfondimento sull’Atlantico non fa altro che esaltare il gradiente al largo delle coste occidentali europee e quindi la cintura di vento in quota, che risalendo di latitudine all’altezza dell’Algeria, alimenta la figura anticiclonica afro-mediterranea, che nei prossimi giorni piazzerà un massimo sull’Europa centrale, provando di spingere il suo vertice fin sulla Scandinavia.

L’analisi in quota evidenzia l’origine nettamente marittima della massa d’aria che alimenta l’alta pressione, ma quella al livello del mare mette in luce il successivo scorrimento e la nuova ri-organizzazione sull’entroterra algerino in fase di uscita dall’alta stessa. Sull’Italia arriva così aria di origine marittima continentalizzata, una situazione di caldo estivo che condiziona il campo termico portandolo di diversi gradi al di sopra della media sui settori occidentali, ovvero al Nord, regioni centrali tirreniche e Sardegna occidentale.quota3 4lug

Le elaborazioni modellistiche a medio termine (sino al prossimo weekend, figura a destra), non denotano sostanziali cambiamenti nella situazione sinottica; la perturbazione che dall’immagine satellitare vediamo posizionata sul vicino Atlantico sfilerà verso il mar di Norvegia, mentre una seconda in via di formazione lungo la stessa traiettoria, invierà aria leggermente più umida anche verso il Nord Italia. A precedere sulla Francia (tratteggio bianco in figura), una linea temporalesca del tipo “Spanish Plume” indica la risposta al grande caldo di questi giorni sull’ovest Europa.

Intanto la campana anticiclonica sposterà i suoi massimi sulla Mitteleuropa, perdendo però intensità alla radice (i massimi di vento in quota oltrepasseranno l’asse del promontorio). Per questi motivi è opportuno ritenere un'accentuazione graduale della tendenza ad instabilità temporalesca su Alpi e Appennino settentrionale a partire dal fine settimana e probabilmente sino a martedì 7 luglio. Frattanto sull’Europa orientale insisterà attivo un blocco ciclonico che si farà sentire marginalmente sulle nostre regioni meridionali le quali, grazie ad esso, si prpba 8lugvedranno risparmiate dalla calura africana.

Le elaborazioni probabilistiche a lungo termine poi (sino al 7-8 luglio, figura a sinistra) sembrano suggerire una progressiva ripresa del flusso zonale in Atlantico e dunque un appiattimento dell’asse anticiclonico con successivo coricamento lungo i paralleli. Dovesse andare a buon fine, la manovra potrebbe avere fondamentalemte due conseguenze: la prima promuoverebbe il ritorno sul Mediterraneo e l’Italia di aria oceanica e dunque più temperata, con ripristino dell’anticiclone delle Azzorre (probabilità 45%). La seconda potrebbe promuovere il distacco di un nocciolo di aria fresca dalla depressione balcanica verso il nostro meridione, come si può anche osservare dal nucleo di minor probabilità ben evidente nella figura riprodotta qui sopra (probabilità 35%). 

Come vedete trattasi di un disegno ancora tutto da tracciare, in quanto l'incertezza del lungo termine invita alla prudenza Ne riparleremo naturalmente nei prossimi aggiornamenti.

Luca Angelini

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam