Sul nostro sito usiamo i cookies. Continuando la navigazione nel sito ne autorizzi l'uso.

   ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Temporali & Co Temporali & Co News temporali Le particolarità del forte TEMPORALE che ieri pomeriggio si è abbattuto su ROMA

News temporali

Le particolarità del forte TEMPORALE che ieri pomeriggio si è abbattuto su ROMA

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

Le particolarità del forte temporale che ieri si è abbattuto sulla Capitale.

particolarità temp RomaDurante il pomeriggio di ieri marcata instabilità è tornata prepotentemente a coinvolgere gran parte delle nostre regioni centrali, bersagliate da temporali anche violenti che hanno interessato a macchia di leopardo non solo le zone interne e appenniniche, ma anche le coste e le pianure di molte aree.

Particolarmente colpite il Lazio, l'entroterra toscano, l'Umbria meridionale, l'Abruzzo e il Molise, ove i disagi dovuti ai forti rovesci sono stati moltissimi. Pensate, in più di qualche località l'accumulo pluviometrico ha abbondantemente superato i 40-50 mm in poco più di mezz'ora, certificando a pieno regime l'entità ragguardevole ed eccezionale della fenomenologia precipitativa.

Temporali che si sono iniziati a sviluppare intorno alle ore 12, quando il nucleo d'aria fresca precedentemente transitato sulle regioni settentrionali è scivolato verso il Centro, andando a generare contrasti termici che in alcuni casi si sono presentati anche piuttosto marcati.

Intorno alle 12:30 o qualche minuto prima, un forte temporale si è abbattutto dapprima sulle coste laziali e poi, gradualmente, anche nell'area intorno a Roma, con piogge particolarmente forti inizialmente sui settori occidentali della Capitale, poi via via gradualmente verso le restanti aree, dal centro verso est, proseguendo in maniera graduale.

La caretteristica del temporale che si è abbattuto su Roma è diversa dagli altri sistemi convettivi che solitamente osserviamo formarsi a ridosso dei rilievi. Perchè in quest'ultimo caso si tratta di temporali che nascono a causa del riscaldamento solare diurno e che successivamente tendono a svilupparsi e a divenire particolarmente intensi quando incontrano spifferi d'aria fresca.

Zone interne e montuose che quindi sono le aree in cui maggiormente e con più frequenza si osserva la formazione dei sistemi temporaleschi. Ieri invece il temporale che ha colpito Roma è giunto direttamente dal mare, in un'area di convergenza piuttosto instabile venutasi a generare proprio sul Tirreno, come sovente capita nei periodi autunnali.

Non per niente infatti i forti rovesci hanno dapprima colpito le zone costiere laziali, tra Fiumicino e Ostia, e si sono poi spinti verso est andando ad interessare, per l'appunto, Roma. Instabilità che in città insisterà anche oggi, con il sole che tornerà protagonista a partire dalla giornata di domenica.

particolarità temp Roma

Immagine fonte Meteoweb

Rinaldo Cilli

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam