ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Sismologia Sismologia Terremoti in Italia 1 giugno, monitoraggio sismico. 120 terremoti in Italia, analisi e dettagli

Terremoti in Italia

1 giugno, monitoraggio sismico. 120 terremoti in Italia, analisi e dettagli

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

monitoraggioLa situazione sismica in Italia di oggi, 1 giugno 2012, presenta ancora una certa dinamicità concentrata in particolar modo in Emilia Romagna nella zona a confine con la Lombardia. Circa 80 eventi, sia strumentali che avvertibili dalla popolazione, sono stati registrati nella medesima zona. La scossa principale della giornata risulta al momento ( ore 23:15 ) quella di M3.6 registrata alle ore 14:22 ad ovest di Mirandola e a Nord  di Carpi, ovvero il punto più a ovest della struttura presa in esame.

I movimenti tellurici di minore entità, quali quelli di 2.0<Ml<2.8, hanno caratterizzato interamente il pomeriggio odierno e si sono spalmati su un asse più inclinata a settentrione che verso i quadranti occidentali. Alcuni infatti hanno toccato anche determinati punti dei settori più meridionali della Lombardia. Sarebbe tuttavia prematuro in questo momento parlare di un ulteriore spostamento dell’attuale sequenza Emiliana visto che ci siamo già concentrati in precedenza sulle pagine del nostro portale nel merito della migrazione ulteriore verso ovest degli eventi.

Verso sud invece, durante questo pomeriggio, si sono avute una serie di scosse prettamente strumentali nella zona del Pollino, quella interessata anche da scosse udibili nei giorni scorsi e diversi mesi fa quando ci fu una sequenza importante per il numero di tremori avvertibili. Quest’oggi invece, secondo quanto appreso da Iside, sono stati circa 15 ma sempre di magnitudo inferiore a 2,0. Sono segnali che, seppur in maniera non forte dal punto di vista dell’intensità, lo sciame prosegue anche qui.

Sul resto della nostra Penisola pertanto c’è poco da segnalare oltre ad una scossa nella zona del Sannio, provincia di Benevento (2,6) e un paio di movimenti in Sicilia settentrionale.

Nel complesso dunque bisogna ancora focalizzare l’attenzione in primis sull’evolversi della situazione sismogenetica  in Emilia Romagna e di seguito su quella del Pollino, ove come detto prosegue una discreta attività strumentale.

Brando Trionfera mpi end bis

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam