ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Scienze Scienze Glaciologia Dark Snow Project e la mappatura del ghiaccio in Groenlandia

Glaciologia

Dark Snow Project e la mappatura del ghiaccio in Groenlandia

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

Tende da campeggio sono visibili come puntini colorati contro la superficie del ghiaccio

groenlandiaQuasi dovunque in Groenlandia, la calotta glaciale inizia appena dove i fiordi lasciano il posto alla terraferma, e quasi tutte le città e gli insediamenti umani sorgono quindi su isolotti.

Questa enorme massa di ghiaccio in media ha uno spessore di 2,3 km (1,4 miglia), e contiene circa l'8 % di acqua dolce del mondo. Se si sciogliesse aumenterebbe il livello globale del mare di circa 7,4 metri (24 piedi).

Fatta eccezione per un perimetro stretto in prossimità delle coste, lo strato di ghiaccio copre la maggior parte della superficie terrestre della Groenlandia. In inverno la neve ammanta anche le coste, e l'isola appare completamente bianca nelle immagini satellitari. Ma come aumenta la temperatura in estate, l'aspetto della Groenlandia comincia a cambiare. La fusione espone coste rocciose, dove i ghiacciai si riversano attraverso stretti fiordi sul mare. Più all'interno, le dolci distese di bianco sono sostituite da bande di scuro ghiaccio nudo, costellato di laghetti creati dalla fusione e corsi d'acqua.

Il ghiaccio "dark" fa parte della calotta di ghiaccio permanente, ed è di grande interesse per gli scienziati del clima. Il team di scienziati ha passato tutta l'estate nel Circolo Polare Artico con lo scopo di rilevare e documentare lo stato dei ghiacci. Invece si sono imbattuti in una grande area completamente ricoperta da neve scura, molto più ampia di quanto mai immaginato. "Ero davvero sorpreso" ha dichiarato Box, non nascondendo la sua sorpresa e la sua preoccupazione. Ryan e Box hanno trascorso gran parte dell'estate 2014 a mappare il ghiaccio scuro e studiare la sua composizione in una campagna che di chiama "Dark Snow Project".

La neve fresca ha un albedo di circa 0,86, il che significa che riflette circa l'86 % della luce solare che la colpisce. Il ghiaccio di fondo più scuro può avere un albedo a partire da 0,3. Dal momento che è molto meno riflettente della neve fresca invernale, il ghiaccio scuro assorbe una percentuale molto più elevata di luce solare in arrivo, riscalda la superficie più velocemente e accelera la fusione.
Attorno al loro campo, nel sud-ovest della Groenlandia, Ryan e Box hanno osservato che la neve e il ghiaccio sono stati oscurati da una combinazione di polvere, alghe e fuliggine degli incendi.

groenlandia

 27 luglio 2014 foto scattata dal MODIS della NASA che mostra il fumo che si estende a macchia d'olio alla deriva sul ghiaccio della Groenlandia

" La maggior parte della fuliggine e la polvere si è probabilmente depositata migliaia di anni fa, così quello che è successo in passato sta avendo un effetto diretto sulla calotta di ghiaccio e il suo comportamento oggi," ha osservato Ryan.

La prima immagine qui riportata è stata catturata da un veicolo aereo senza pilota (UAV) in data 5 agosto 2014, e offre una vista delle tende e delle attrezzature scientifiche del Dark Snow Project. (Il campo era situato a 67,078 di latitudine nord e 49,402 di longitudine ovest). Il ghiaccio scuro, ricco di impurità, è particolarmente visibile ad est del torrente fuso vicino al campo.

groenlandia1

La seconda immagine è stata presa dall'UAV il 6 agosto, e mostra un primo piano di una delle tende, così come le attrezzature di ricerca, come uno spettrometro di riferimento e gli obiettivi di bianco puro (albedo di 1) e il nero puro (albedo pari a 0) per calibrare i sensori sull'UAV.

groenlandia2

Diversi fori cilindrici pieni d'acqua, noti come cryoconites, sono visibili.
L'obiettivo del Dark Snow Project 2014 è stato quello di misurare l'albedo della superficie con telecamere e piranometri. Box e Ryan sperano di confrontare le misure di albedo che hanno rilevato con gli UAV con le misure di albedo a terra e poi con le osservazioni satellitari di albedo dal MODIS. Le immagini qui di seguito sono state catturati dal Moderate Resolution Imaging (MODIS) sul satellite Terra della NASA il 25 febbraio 2014 e il 5 agosto 2014.

groenlandia3

groenlandia4

Comprendere l'albedo dello strato di ghiaccio e la composizione delle impurità del ghiaccio che lo oscurano è fondamentale per gli scienziati che cercano di capire come il cambiamento climatico influenzerà il tasso di fusione della calotta di ghiaccio della Groenlandia. Anche se la maggior parte degli scienziati stimano che ci vorranno diverse centinaia o addirittura migliaia di anni perchè lo strato di ghiaccio si sciolga completamente, ci sono ancora un sacco di domande senza risposta!
" C'è ancora molto che non capiamo sui materiali che oscurano la calotta di ghiaccio alla base. Il rapido oscuramento della neve è probabilmente dovuto ad una combinazione di sempre più frequenti tempeste di neve e a causa della polvere trasportata dal vento e l'insediamento di fuliggine provocato dal numero record di incendi ", conclude Box. 

Ali Dorate

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam