Sul nostro sito usiamo i cookies. Continuando la navigazione nel sito ne autorizzi l'uso.

   ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Meteo Italia Meteo Italia Previsioni & Previsioni grafiche La SVENTAGLIATA FREDDA attesa a BERGAMO e provincia

Previsioni & Previsioni grafiche

La SVENTAGLIATA FREDDA attesa a BERGAMO e provincia

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

Un vortice freddo nord-atlantico movimenta l'atmosfera nei cieli bergamaschi

263072 10150323095766183 3416391 n

Vi sottoponiamo la cronaca, l'analisi e l'evoluzione scoppiettante (come da foto di repertorio qui a lato) delle condizioni atmosferiche della giornata di oggi Giovedì 10 Ottobre 2013 nella provincia di Bergamo, dopo aver sperimentato diverse giornate brumose e grigie.

E così, dopo il record sfiorato di ben 12 giornate con cielo coperto (8/8 di copertura nuvolosa per tutto il giorno e la notte), con deboli piogge intermittenti e pioviggini, qui a Bergamo è ai nastri di partenza il forte peggioramento del tempo ad opera di una saccatura di origine nord-atlantica in discesa prepotente ai bordi orientali dell'anticiclone azzorriano.

image.ashx

Come si vede dal satellite qui sopra, in queste ore il Nord-Italia è attualmente interessato dalla nuvolosità della fase pre-frontale ancora "calda", mentre le nubi più simili ad un "ciottolato" sono presenti su Francia e basso Regno Unito, a testimoniare l'aria fredda in discesa soprattutto alla quota di 500hpa (attorno ai 5000 metri di quota), in cui il Settentrione italiano passerà da un'isoterma di -18°C a quella di -28°C, con tutto il corredo di fenomeni convettivi, grandinate (di medio-piccole dimensioni e anche "molli") in tarda serata, momento in cui avremo la fase clou del peggioramento, mentre a 850 hpa (circa 1300 metri di quota) avremo circa una 0°C nel momento più freddo.

Rtavn121

Rtavn182

Andando con ordine, nel corso della mattinata, ad opera delle correnti ancora miti e umide di libeccio, quindi pre-frontali, sono caduti tra i 10 e i 15 mm sulla pedemontana bergamasca, con punte già di 25-30 mm nelle basse Orobie e valli bergamasche per effetto "stau" (sbarramento ed esaltazione delle correnti umide da sud contro i rilievi posti a nord).Siamo comunque ancora agli inizi: il profondo minimo di pressione non si è ancora formato sulla pianura padana, e lo farà presumibilmente a partire dalle ore 18, convogliando correnti umide da est negli strati bassi (è anche presente una leggera foschia a testimoniare l'umidità in loco), mentre in quota rinforzeranno correnti da ovest-sud-ovest creando quindi forte divergenza, il tutto complicato, come si diceva sopra, dall'entrata delle isoterme più fredde a 500hpa, elevata vorticità, condizioni sufficienti per avere temporali con caduta di grandine e venti moderato-forti. La zona bergamasca sembra poter essere la più colpita, con accumuli entro la mattina di domani venerdì 11 Ottobre che nella nostra provincia potranno sfiorare e in taluni casi superare gli 80-100 mm totali, dato il minimo pressorio che, come si vede nella rielaborazione sottostante, sarà centrato proprio tra Milano e Brescia.

06 mol02ar Winds10m  NItaly 2013101100

Capitolo neve: la fase più favorevole alla caduta di precipitazioni nevose è legata al minimo pressorio che sfocerà in occlusione nella prossima notte, con l'aria fredda che potrà guadagnare quote via via più basse grazie ai rovesci più forti, interessando Alpi e Prealpi Orobie fino a quote di 900-1000 metri con una spruzzata di qualche cm, mentre sopra i 1500 metri di quota potranno cadere fino a 40 cm di neve fresca! Infine, va detto che il calo termico interesserà anche le zone pianeggianti, sebbene in misura minore rispetto alle quote sopra citate. Vi lasciamo con una fotografia della situazione attuale, in cui si stanno già verificando forti rovesci (ore 15) e, come sempre, vi auguriamo buon proseguimento!

PICT2078

Alessandro Bonvegna

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam