ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Meteo Italia Meteo Italia Meteo Storia Italia: eventi meteo rimasti negli annali La NEVE A ROMA del 5-6 MARZO 1971 e i 7 METRI di NEVE in MOLISE

Meteo Storia Italia: eventi meteo rimasti negli annali

La NEVE A ROMA del 5-6 MARZO 1971 e i 7 METRI di NEVE in MOLISE

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

Roma 1971. Anche allora un inverno senza grossi acuti, fino a quando un giorno di marzo..

neve-roma-5-6-marzo-1971Da LA STAMPA edizione 6-7 marzo 1971: Roma traffico paralizzato anche i telefoni interrotti.

Roma sabato sera. Roma è quasi bloccata dalla neve. Le zone più colpite sono i quartieri di Monte Mario, Trionfale, San Paolo, Gianicolense e l'Eur. Sulla via Cristoforo Colombo, sulla via Olimpica e su tutte le più importanti arterie del centro storico e della periferia, centinaia di automobilisti sono rimasti fermi per ore e ore.

A Fiumicino, gli aerei non atterrano dalla notte scorsa e vengono dirottati su Napoli, Milano, Torino.

Forti ritardi per i treni (sono sospese alcune corse); è mancata anche, in alcune zone della periferia, l'energia elettrica.

neve-roma-5-6-marzo-1971-foto

Le comunicazioni telefoniche sono difficilissime ! i servizi d'emergenza, come sempre in queste circostanze a Roma, completamente inefficaci.

La neve ha cominciato a cadere sulla Capitale verso le 20 di ieri sera; ha continuato per tutta la notte e continua, sia pure con minore intensità, anche stamane. Il paesaggio romano ha assunto ben presto aspetti insoliti.

In poco meno di un'ora e mezzo venti centimetri di neve hanno ricoperto le zone più alte della città!

Nel centro storico lo spessore del manto nevoso appariva meno alto, meno consistente, i tuttavia sufficiente per cominciare a mettere in crisi il traffico.

Da LA STAMPA del 7 marzo 1971: Roma è paralizzata da neve e gelo aeroporti bloccati, caos nel traffico

neve-roma-5-6-marzo-1971-la-stampa-7-marzo-1971

Roma è paralizzata da neve e gelo, aeroporti bloccati, caos nel traffico. Un freddo eccezionale in Italia alla vigilia della primavera. I treni hanno forti ritardi. Freddo e strade ghiacciate in Val Padana. Danneggiate dal gelo le colture sulla Riviera dei Fiori. Isolati tutti i Comuni montani dell'Alto Molise; in alcune località la neve ha raggiunto i 7 metri. La circolazione stradale in Sardegna è completamente bloccata dal maltempo.

Roma. 6 marzo. Sedici centimetri di neve hanno paralizzato Roma, isolandola per quasi un giorno dal resto d'Italia.

Gli aeroporti internazionali di Fiumicino e Ciampino sono stati riaperti soltanto alle 16.10 di oggi, dopo che da iersera non vi erano partiti o arrivati 210 aerei.

neve-roma-5-6-marzo-1971-foto-2

Il traffico ferroviario a Termini è in parte sospeso, in parte gravemente ostacolato dai ritardi del treni provenienti dal Sud. Le strade consolari e l'Autostrada del Sole sono rimaste bloccate per l'intera mattinata, alle porte di Roma.

L'erogazione dell'energia elettrica ha subito interruzioni in alcuni quartieri per la caduta di pali o di alberi che hanno spezzato i cavi.

Il vero dramma, fortunatamente circoscritto dalla coincidenza del sabato che per molti uffici è festivo, è stato quello della circolazione in città, intralciata dallo strato di ghiaccio e soprattutto, dalle migliaia di macchine, autobus, camion che gli automobilisti avevano abbandonato stanotte sulle strade, specialmente in quelle dei «Sette colli», impossibilitati a proseguire da ingorghi paurosi.

La paralisi è cominciata verso le 21 di ieri. Nevicava da un'ora, sempre più fitto e i flocchi, dapprima scioltisi, hanno poi attecchito sull'asfalto. A quell'ora, migliaia di automobilisti si trovavano già in periferia, diretti alle proprie case, mentre nel centro cittadino v'era scarsissimo traffico.

Lunghe file di macchine, autobus dell'Atac, pullman di linea procedevano lentamente, spesso sbandando per l'imperizia dei conducenti romani non abituati alla guida su neve.

Si sono formati i primi blocchi sui viali periferici, sulle salite di Monte Mario, Montesacro, Monteverde, del Trionfale.

Sul viale Medaglie d'oro (Monte Mario) alcuni autobus pubblici si erano posti di traverso, scivolando sulla neve, impedendo il transito nei due sensi.

neve-roma-5-6-marzo-1971-foto-3

Dopo una o due ore d'inutile attesa i guidatori hanno preferito lasciare dov'erano i propri automezzi incamminandosi a piedi verso casa.

Nella trappola bianca sono rimasti presi anche 1 ministri Tartassi (Difesa), Natali (Agricoltura) e il senatore Piccioni, aiutati a togliersi d'impaccio dai carabinieri o dai vigili del fuoco.

Temperature in Italia e all'estero del 6 marzo 1971.

temperatute-Italia-ed-Estero-6-marzo-1971

Luciano Serangeli mpi end

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam