ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Meteo Italia Meteo Italia Meteo Storia Italia: eventi meteo rimasti negli annali Settembre romano: mese piovoso o mese anticiclonico? Parte 1: i casi dal 2010 al 2006

Meteo Storia Italia: eventi meteo rimasti negli annali

Settembre romano: mese piovoso o mese anticiclonico? Parte 1: i casi dal 2010 al 2006

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

altapressione_settembrinaSettembre: mese di grandi contrasti e di grandi "contraddizioni" tra gli italiani. E' un mese prettamente alto pressorio con pochissime precipitazioni, oppure un mese dai grandi contrasti termici in quota e dalla spiccata instabilità temporalesca? Ecco alcuni dati relativi alla la città di Roma dal 1993 al 2010. In questa prima parte analizzerò gli eventi tra i 2010 e il 2006, soffermandomi nei dettagli e utilizzando cartine specifiche degli eventi più significativi.

2010: per la città di Roma il mese di settembre è caratterizzato da ben poche precipitazioni, quasi tutte distribuite in due eventi piovosi, ovvero la sera del 19 settembre (con oltre 10 mm tra le 18 e le 21) e la notte del 25 settembre con il transito di un modesto fronte freddo da appena 12 mm. La grossa occasione piovosa capitò invece il giorno 8 settembre, ma i sistemi temporaleschi a mesoscala transitarono esclusivamente in mare aperto (ricordiamo i 150 mm a Genova la serata precedente e il rigenerante durato ore sull' Argentario), e solo alle ore 16 si formò un modesto temporale che colpì Roma Sud.

Dieci minuti di temporale a testimoniare oltre un mese di attesa. Il mese ha chiuso con cumulate tra i 22 e i 30 mm.

Dal punto di vista delle temperature è stato un mese termicamente in media. Le minime sono risultate in alcuni casi elevate, come i +20.3°C dell' 8 settembre e i +21.4°C del 18. La temperatura massima si è avuta il giorno 7, con +29°C, mentre la minima il giorni 27 con picchi di soli +19°C. Si sono verificate lunghe pause altopressorie, così come non si sono avute forti precipitazioni convettive (instabilità termoconvettiva praticamente inesistente) ma l'HP si portava avanti dal 17 agosto fino al 7 settembre. Ne è seguita una nuova fase alto pressoria tra 9 e 18, con massimi fino 1020 hpa il nella giornata del 15.

9 settembre 2009

(9 settembre 2009, mappa della pressione al suolo. Si noti l'ingresso di un cavo d'onda al Centro-Nord, con intensi temporali sulla Pianura Padana e sul comparto tirrenico, in particolare sull'arcipelago Toscano)

2009: prima decade del mese molto secca e decisamente calda. Solo qualche piovasco localizzato nei settori nord il 4. Ne è seguita una seconda decade decisamente piovosa e instabile, con alcune stazioni a Roma ovest e nord che hanno registrato accumuli di oltre 80 mm. Giornata di domenica 13 con temporali marittimi alle prime luci dell'alba, nel pomeriggio invece prevalenza temporali pomeridiani.

Il 14 è arrivata la depressione Achim che ha portato forti temporali marittimi per tutto il pomeriggio e la serata. Notevole l'evento serale, con circa 20 mm nei settori ovest. Il 15 attesa per la serata. Gli spaghi segnalavano possibili punte fino a 100 mm. Purtoppo lo scirocco in quota non permette l'ingresso dei sistemi temporaleschi a mesoscala nella serata, tuttavia si ricorda una fortissima attività elettrica in direzione del litorale tra le 19 e le 21. Ad Ostia nubifragio iniziato alle 19:45 e concluso alle 21, con oltre 45 mm cumulati. Solo in nottata l' MCS più meridionale riesce a penetrare la Città Eterna, apportando da 5 a 15 mm sui settori ovest e forte attività elettrica.

Poi subentra nuovamente l'alta pressione, che subirà una flessione verso il basso tra 19 e 21 per vua del transito di una nuova perturbazione, ma sempre lo scirocco in quota impedisce ai temporali di espandersi troppo ad est. Colpite Roma nord ed ovest nel primo pomeriggio del 20, con 10 mm cumulati. Terza decade estremamente secca con 0 mm. Il mese chiuderà con 53 mm al Collegio Romano e quasi 90 mm a Roma Ovest, una bella differenza.

Dal punto di vista termico il mese è in media, ma la media delle minime è ben al di sopra dei +15°C. Si toccano i +18.3°C di media delle minime al Collegio Romano. Le massime sono spesso elevate in prima decade, con una serie di over 30°C nei primi quattro giorni del mese e il 6, e con nuovo aumento termico in terza decade e con picchi tra il 25 e il 26 di oltre +29°C. La massima più bassa si è registrata il 13, durante la depressione Achim, con +24°C su buona parte della città.

15 settembre 2009

(La Genova Low responsabile di importante instabilità convettiva sul comparto tirrenico tra 13 e 16, associato a un considerevole calo delle temperature)

image.ashx

(Ore 23: satellite del 15 settembre 2009; si noti l'enorme MCS giunto quasi allo stadio di MCC impattato su Lazio,Toscana e Campania quella sera, con una serie di MCS giovani dietro a quello principale, ma resteranno nel tirreno)

spaghi 13 settembre

(Ggli spaghi del 14 settembre 2009: si noti l' incredibile presenza di precipitazioni anche sul medio-lungo termine, anche se dopo il 21 non cadrà più pioggia)

2008: mese di settembre 2008 del tutto simile a quello del 2009, ma decisamente meno piovoso. Non sono comunque mancati episodi di instabilità marittima, specie serale, di notevolissima rilevanza. Dopo una prima decade chiusa a 0 mm, la seconda è caratterizzata da una riduzione di geopotenziali in quota, con temporali davvero forti e vasti la sera del 12. Si è trattato di un MCC (complesso convettivo a mesoscala) di dimensioni eccezionali, nato nel Canale di Sardegna il pomeriggio dell'11 e transitato lentamente verso il Lazio fino a riversare 25 mm ci precipitazioni convettive tra Roma e Ladispoli, accompagnato da abbondante attività elettrica, oltre un fulmine al minuto.

Dopo questa intensa cella temporalesca si sono avuti altri due episodi piovosi di rilievo, il 15, con oltre 10 mm dalle ore 18 alle 20, e il 19, con una serie di temporali localizzati ma molto intensi sulla città, per un totale di quasi 25 mm su gran parte di Roma e del Lazio. Terza decade completamente secca.

Dal punto di vista termico la prima decade del mese è stata tra le più calde degli ultimi anni. Massime over 30°C si segnalano ininterrottamente, con culmine il 10, in cui vengono registrate in alcune stazioni di Roma i +35°C. Seconda decade che inizia con +33°C sia l' 11 che il 12, mentre dal 13 eccezionale crollo termico. Infatti si segnalano addirittura 11°C di differenza tra le temperature massime del 12 (+33°C) e quelle del 13 (+22°C).

Seconda decade che prosegue su valori di temperatura molto al di sotto della media. Clamoroso il dato del 19, con +17°C di valore masismo e +13°C di minima (escursione termica di appena 3.8°C al Collegio Romano). Terza decade su valori più consoni al periodo, ma con qualche punta sotto media sul finire del mese, con l' ingresso dell'autunno meteorologico.

10 settembre 2008

(Valori delle temperature a 850 hpa il giorno 10 settembre, data in cui vengono registrati i +35°c nell' area capitolina. Si nota una +25 °C a 850 hpa che lambisce il cagliaritano)

MCC_12_settembre_2008

(L' MCC del 12 settembre 2008, ore 23, ancora con cumulonembi in sviluppo, indicato dai pallini arancioni e rossi)

2007: dopo una terza decade di agosto tra le più calde di sempre, il mese di settembre del 2007 regala temperature perfettamente in media, ma davvero pochissime precipitazioni. Si fa fatica infatti a raggiungere addirittura i 15 mm, distribuiti in tre soli eventi da instabilità termo-convettiva nei giorni 6 e 27 , e marittima il 18 ( picco massimo a 7 mm ore 10). Un dominio alto pressorio pressoché totale, con geopotenziali al suolo spesso molto elevati (over 1020 hpa dal 13 al 17 e dal 19 al 24).

Termicamente invece siamo in mediasi registra un solo over +30°C a Roma est il primo settembre, e le tre decadi chiudono con una media dei valori massimi al Collegio Romano di +26°C,+22°c e +19°C. Una terza decade dunque caratterizzata da temperature spesso al di sotto della media del periodo, man mano che ci si avvicinava agli albori del mese di ottobre, con +17°C di massima tra 27 e 29.

perturbazione 27 settembre

(La perturbazione del 27 settembre 2007 che lambisce a malapena le regioni centrali. Al Nord invece è un susseguirsi di intensi temporali, con alcuni episodi supercellulari sul Veneto. A Roma cadono a malapena 7 mm)

2006: un mese bizzarro, che spesso stimola la curiosità e l'interesse del meteofilo romano con i suoi estremi e la potenza di alcuni suoi memorabili eventi, vivamente impressi nella memoria dei cittadini. Sto parlando di una prima decade molto calda, di una seconda molto fresca ricca di precipitazioni e di una terza decade secca ma con il memorabile evento del 25 settembre. Una potente perturbazione giunta da ovest regala infatti accumuli pluviometrici di oltre 90 mm.

La parte est della città è stata letteralmente presa d'assedio dai nuclei temporaleschi di maggiore intensità, così come Guidonia, Tivoli e i Castelli. Notevolmente presa bene anche la parte ovest della Ciociaria grazie allo stau. La seconda decade invece è stata notevolmente piovosa grazie ad una serie di piccole e intense perturbazioni atlantiche, con picchi di 13 mm il 15, 15 mm il 16, 12 mm il 17 e ben 30 mm il 18. Il 19 settembre invece notevole evento temporalesco ad est di Roma, con incredibile fotogenicità dei cumulonembi sul finire della giornata.

26 settembre 2006

(Mappa dei geopotenziali al suolo del 25 settembre 2006, data in cui vengono addirittura toccati i 100 mm a Roma est)

dscf1873eh3

(Spettacolari cumulonembi del 19 settembre 2006 visibili da Roma est, zona Trieste. Si notato molti Knuckles indice di grandinate in atto al suolo. Foto gentilmente concessa da Brando Trionfera)

dscf1928up8

dscf1938ra5

(Spettacolari fulminazioni la sera del 19 settembre 2006 da zona Trieste, Roma Est. Foto gentilmente concesse da Brando Trionfera)

Termicamente si è trattato di un settembre molto nella media facendo la somma delle temperature minime e massime, ma con notevolissimi sbalzi di temperatura. Le massime in prima decade hanno sforato i +32°C (6,7) e sono andate al di sotto dei +20 (25,26). Alta pressione molto forte in prima decade, quasi nulla nella restante parte del mese.

Leonardo Orlandi

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam