ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Meteo Italia Meteo Italia L'angolo del direttore Roma: quando la PAURA dell’ALLERTA fa 90.. E le SCUOLE chiudono RANDOM

L'angolo del direttore

Roma: quando la PAURA dell’ALLERTA fa 90.. E le SCUOLE chiudono RANDOM

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

Vecchi e recenti lividi fanno paura al "non consenso" dei politici. Molto meglio mettere le mani avanti.

scuola-chiusa1Non voglia il cielo che domani mattina non accada nulla di particolare, perchè sarebbe l'ennesima figura di fango, parlando per metafora, per un sindaco che finora non ne ha azzeccata una e non solo in campo meteorologico.

Ricordiamo ancora tutti l'esilarante hashtag, #sottomarino, attivato su Twitter lo scorso 31 gennaio 2014, in cui Ignazio Marino fu fatto oggetto della massima dissacrazione da parte del popolo romano, in occasione di un funesto nubifragio per la Capitale.

Hastag che è ha subito cominciato ad essere di nuovo animato già stasera e a cui potete accedere da qui: #sottomarino.

Sappiamo bene le ferite inferte alla città da quell'episodio di piogge incessanti, di cui l'amministrazione non diede preavviso, ma al quale soprattutto non seppe far fronte. Interi quartieri alluvionati, come Prima Porta, Labaro, parte di quello di Boccea, quartieri di Ardea sul litorale ed altri ancora. Tratti della Via Olimpica franati, come anche la Via Panoramica di Monte Mario e molti tratti del G.R.A.

La questione non si esaurì però in quel nefasto episodio, perchè il 15 giugno 2014, senza nessuna allerta preventiva Roma finì nuovamente sott'acqua: metropolitana allagata, Grande Raccordo Anulare invaso da 50 cm d'acqua e il CODACONS che promosse una class-action contro i responsabili.

Ecco una parte di quel comunicato:

Sono diversi i punti oscuri e gli interrogativi che l'autorità adita deve necessariamente chiarire al fine di far luce sulle responsabilità e fattispecie penalmente rilevanti in merito, non solo sulla gestione della emergenza maltempo, su cosa sia accaduto realmente, su come mai, nonostante le previsioni della protezione civile, i cittadini romani sono finiti nel caos, evidenziando, ancora una volta, la palese inefficienza a 360 gradi da parte della pubblica amministrazione e di tutti soggetti, privati e/o istituzionali, addetti ad attività di controllo e di sicurezza, ma anche come mai, a seguito di un acquazzone, il raccordo è divenuto impraticabile per molti tratti, con oltre mezzo metro di acqua in molti punti, che ha reso il transito praticamente impossibile.

Una situazione quella dell'amministrazione romana quantomeno da imbarazzo, visto il ripetersi di mancanza di allerta meteo in più occasioni in un solo anno solare e i milioni di euro di danni che ne sono derivati a cose e persone.

Oggi però l'amministrazione capitolina, avendo paura della terrificante regola del "non c'è due senza tre" si è attivata per tempo e ha decretato per domani la chiusura di tutte le scuole della provincia, nonostante dalle proiezioni meteo in circolazione e dalle allerta meteo ufficiali, emesse dal centro di calcolo europeo Meteolarm, emerga qualche dubbio in merito.

Ma vediamole insieme le allerta meteo emesse per la giornata di oggi e per quella di domani da Meteolarm.

Oggi, 5 novembre 2014, non erano segnalate allerta rosse sul Lazio, ma ben 3 allerta arancioni. Nonostante i tre tipi di allerta arancione le scuole non sono state chiuse..

allerte lazio 051114

Per domani, 6 novembre 2014, non è segnalata alcuna allerta rossa sul Lazio, bensì una sola allerta arancione. Nonostante per domani l'allerta meteo sia una sola e di colore arancione, contro le tre allerta meteo arancioni di oggi, le scuole resteranno chiuse...

allerte lazio 061114

Volendo essere pignoli qualcosa non torna.. e sembrerebbe quasi che si siano volute mettere le mani avanti, un po' a casaccio, rispetto al numero di allerta meteo emesse, ben tre, per la giornata odierna, 5 novembre 2014, che doveva essere la peggiore dal punto di vista meteorologico.

A volerlo essere ancora di più, domani, 6 novembre 2014, la fase più intensamente perturbata viene prevista essere in serata..

Allora perchè chiudere le scuole domattina?

Sembrerebbe una scelta fatta un po' come capita, un  po'...random insomma.

Staremo a vedere. Nel frattempo in bocca al lupo sindaco.

scuola-chiusa1

Luciano Serangeli

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam