ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Meteo estero Meteo estero Meteo Cronaca & News Estero Stati Uniti, il BILANCIO dell'Inverno 2014-2015

Meteo Cronaca & News Estero

Stati Uniti, il BILANCIO dell'Inverno 2014-2015

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

Vediamo cosa è accaduto in questa stagione.

Winter1-compressedVenne così la Primavera, allo stesso tempo quindi è anche giunto il momento di tirare le somme di una stagione invernale che ha proposto, come succede da alcuni anni, condizioni di freddo intenso su numerose aree degli Stati Uniti, causa la persistenza di una configurazione sinottica che trova linfa vitale dall'anomala disposizione del Vortice Polare tra Dicembre e Febbraio.

Gelo e neve hanno ancora una volta prevalso sulla parte settentrionale, centro-orientale e nord-orientale del Paese, ove tra Dicembre e la prima decade di Marzo son state almeno 12-13 le tempeste invernali capaci di spingersi, dal Canada, verso queste porzioni americane di territorio. Neve che è caduta abbondante soprattutto a Boston (riferendoci alle città), mentre i bianchi fiocchi hanno imbiancato una vasta porzione di territorio lunga, pensate, ben 500.000 km!!

La zona orientale del Paese è oramai da qualche anno l'area che soffre questa situazione di simile winter3persistenza, con continui affondi artici e bufere di neve impressionanti, capaci di scaricare al suolo metrate e metrate di neve fresca. Tutt'ora, in queste zone, il tempo presenta gli strascichi di una stagione che a fatica sta lasciando il passo alla Primavera, nei prossimi giorni infatti nuove nevicate interesseranno con intensità moderata/forte il settore tra il Midwest e il New England.

Nella zona occidentale dello Stato di New York è nevicato, in queste settimane, davvero in maniera copiosa; per diversi giorni sono stati misurati accumuli di neve fino 150-200 cm, specialmente nel periodo 17-21 Novembre. Tutto a causa di due ben distinte tempeste invernali, una transitata a nord dell'aeroporto di Boston, l'altra immediatamente a sud. Tuttavia, fino alla conclusione del mese di Dicembre, nelle zone orientali dello Stato si è registrata una media nevosa inferiore alla media.

Una nuova fase di maltempo è poi sopraggiunta nei primissimi giorni del 2015 e queste tempeste hanno poi avuto un impatto da record sulla situazione meteo-climatica del territorio americano. Tra Gebbaio e Febbraio la East Coast ha dovuto fronteggiare il passaggio di numerose tempeste invernali, nella città di Cambridge, in Massachusetts, l'accumulo medio complessivo ha toccato, pensate, i 12 metri 590x2862 03191730 2015-winter-snow-recap 2di altezza!! In questo lasso di tempo deboli nevicate si sono registrate anche in Texas.

Top 10 delle città più nevose: il sito americano Accuweather.com ha creato una lista delle città più nevose che presentano un numero di residenti pari a 100.000. Durante l'Inverno la maggior parte dell'accumulo nevoso si registra solitamente nella città di Syracuse, nello Stato di New York. In totale l'intero strato di neve dall'inizio dell'inverno è pari a circa 300 cm. Solo 5 cm di neve in meno sono invece caduti a Worchester, in Massachusetts. Il terzo posto va alla città di Buffalo (New York), con un accumulo di ben 280 cm di neve, mentre subito dietro c'è Boston. Record anche a Rochester, South Bend e Manchester.

Record di accumulo nevoso a Boston: l'Inverno 2014-2015 ha anche proposto un record particolare per quanto riguarda la città di Boston. Qui si è registrato un accumulo nevoso totale da record, con ben 275 cm, di cui 165 misurati solo nel mese di Febbraio. Il precedente record apparteneva al tardo Inverno 1995-1996 ed era di 272 cm totali.

Le statistiche per quanto riguarda invece gli Stati Uniti occidentali si presentano decisamente 590x2862 03191730 2015-winter-snow-recap 1diverse; il totale delle precipitazioni non supera la media standard. A Salt Lake, ad esempio, sono scesi appena 20 cm di neve e la norma si aggira attorno a 125 cm. Nella Sierra Nevada si è invece registrato appena il 13% di precipitazioni normali.

Meno neve e più caldo in Alaska: nevicate decisamente scarse per quanto riguarda invece l'Alaska. Negli ultimi mesi, ad Anchorage, si sono registrati appena 52 cm di neve fresca e mediamente la norma è più di tre volte superiore!! Qui, da qualche anno, persiste una certa anomalia termica e le temperature, causa la presenza di un campo di alta pressione, si presentano più alte rispetto al normale.

Rinaldo Cilli

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam