ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Clima Dibattito sul Clima Articoli scientifici Il Freddo Inverno Americano? La Causa è scritta nel collegamento di 4.000 anni della Corrente a getto

Articoli scientifici

Il Freddo Inverno Americano? La Causa è scritta nel collegamento di 4.000 anni della Corrente a getto

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

La storia di 8.000 anni di un Modello Atmosferico chiamato Pacific-North America Teleconnection (PNA)

1 Inverno AmericanoLa corrente a getto polare è in grado di viaggiare a velocità superiori a 100 mph. Nel video sottostante, i venti più veloci sono di colore rosso, mentre i venti più lenti sono blu.

Il Tempo brutale di questo inverno Americano ha avuto il suo inizio 4000 anni fa... La corrente a getto, i cui venti in picchiata hanno guidato il freddo gelido a Oriente e record di calore nell'Occidente del continente americano questo inverno, ha iniziato la sua evoluzione circa 4.000 anni fa, secondo una nuova analisi di documenti antichi sulla pioggia del Nord America. La Corrente a getto si snoda nella sua corsa da ovest a est, e le strette strozzature nella corrente atmosferica possono "Aspirare" Aria molto fredda dal sud dell'artico o trattenere l'aria calda sul posto.

Lo studio mostra che il modello dell'ondulazione della corrente a getto è un fenomeno naturale di lunga durata.
Tuttavia, i risultati suggeriscono anche che il riscaldamento globale potrebbe aumentare la frequenza o l'intensità delle curve, il che significherebbe più estremi invernali negli Stati Uniti e in Canada (NB:e di conseguenza anche in Europa). Lo studio è stato pubblicato il 16 aprile sulla rivista Nature Communications. "Il Blocco" (Blocking, immagine di inizio articolo) è un sistema di alta pressione su larga scala, che rimane fermo per circa da una settimana o più a un'altitudine di 10 km alle medie latitudini. I" blocchi " causano deviazioni nella movimentazione d'aria della corrente a getto e dei sistemi di bassa pressione. Questo blocco altopressorio ha caratterizzato, per esempio, la pioggia accompagnata da sistemi di bassa pressione che hanno potuto persistere e causare alluvioni nello scorso inverno, e contemporaneamente il sistema di alta pressione e le masse d'aria fredda correlate alle correnti a getto che possono rimanere in posizione per un periodo di tempo prolungato, provocando un lungo periodo di ondate di calore in estate e neve pesante in inverno (l'altra faccia della medaglia, causata sempre dalla stessa situazione di persistenza).L'immagine iniziale mostra un sistema di "bloccaggio" Altopressorio, l'area blu che si trova sulle isole Aleutine. I colori indicano la vorticità potenziale nella troposfera superiore (altitudine di circa 10km). Con il Blu più scuro (in bassa vorticità potenziale ) si intende un forte flusso anticiclonicico (in senso orario).

"Il modello analizza i punti osservati per collegarli a un forte potenziale per un aumento degli estremi invernali in futuro", ha dichiarato Gabe Bowen, uno co-autore dello studio e paleoclimatologo presso l'Università dello Utah.

5 Inverno Americano

 3 Inverno Americano

 

Bowen e i suoi co-autori hanno esaminato la storia di 8.000 anni, di un modello del tempo chiamato Pacific-North America Teleconnection (PNA).
La teleconnessione si riferisce a zone di alta e bassa pressione atmosferica sopra l'Oceano Pacifico e il Nord America, che dirigono la forza della corrente a getto e la sua posizione.

l'Autore principale dello studio Zhongfang Liu, del Key Laboratory Tianjin in Cina, ha ricostruito la posizione della corrente a getto per gli ultimi 8000 anni con isotopi di ossigeno (atomi di uno stesso elemento con diverso numero di neutroni) ricavati da grotte e sedimenti lacustri. Il rapporto di taluni isotopi di ossigeno rivela la storia dell'acqua piovana, come e quanto fredda era l'aria quando l'acqua cadeva, e da che settore atmosferico l'acqua proveniva. Il gruppo di studio ha inoltre confrontato i loro dati sulle piogge con le ricostruzioni temporali ricavate da anelli degli alberi, e i più recenti dati strumentali.

Qual è la corrente a getto?
Come funziona la corrente a getto e come influenza il nostro clima? Questa animazione lo spiega:

I modelli di rilevamento della pioggia ci dicono che la corrente a getto era relativamente "piatta" in movimento lineare e stabile da circa 8.000 a 4.000 anni fa, secondo lo studio.
Poi, circa 4.000 anni fa, la quantità di energia solare che raggiungeva l'emisfero settentrionale è scesa (Questo calo è stato causato da 20.000 anni di precessione terrestre, il lento cambiamento nel suo asse di rotazione.). La variazione di energia del sole ha alterato il clima a livello mondiale, ad esempio innescando un forte ciclo di El Niño / La Niña e uno spostamento delle precipitazioni monsoniche in India e Pakistan.

4 Inverno Americano

Ad esempio, gli isotopi mostrano aria artica più verso sud in Oriente, e l'aria tropicale più verso nord in Occidente, in coerenza con le oscillazioni della corrente a getto.
Le curve aiutano a spiegare perché alcune parti del Nord America sono diventate più freddo e umide, mentre in altre sono cresciute condizioni più secche e calde.

"Sapevamo che la stagionalità del cambiamento del clima in Nord America non era uniforme, e siamo stati in grado di collegarlo a questo cambiamento nella corrente a getto", ha detto Bowen.

2 Inverno Americano

Queste mappe mostrano i modelli di temperatura invernale (in alto) e delle precipitazioni invernali (in basso) associati alle oscillazioni della corrente a getto.

La colpa è del Sole?
Questo clima così bizzarro di questo inverno, è il risultato di oscillazioni climatiche naturali?

Diversi studi recenti hanno sostenuto che i cambiamenti del jet stream sono stati esacerbati dai cambiamenti climatici.
Questo perché l'alta velocità attuale delle forme d'aria del jet stream avviene al confine tra masse d'aria calde e fredde.
Come il riscaldamento globale cambia la distribuzione di aria calda e fredda del pianeta, la posizione e il modello della corrente a getto possono cambiare.

Il nuovo studio "ci offre un buon punto di vista riguardo alla variabilità naturale in modo da poter ottenere una migliore comprensione di come la corrente a getto ha risposto ai cambiamenti del passato", ha detto Lesleigh Anderson, un geologo dell'US Geological Survey che non è stato coinvolto nella studio, "per poi confrontarlo con l'aumento della CO2 in atto."

Paolo Lui mpi end

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam