Sul nostro sito usiamo i cookies. Continuando la navigazione nel sito ne autorizzi l'uso.

   ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Analisi Monitoraggio & Analisi modelli Monitoraggio eventi meteo La perturbazione DIMENTICATA che porterà qualche TEMPORALE tra oggi e domani

Monitoraggio eventi meteo

La perturbazione DIMENTICATA che porterà qualche TEMPORALE tra oggi e domani

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

Interessate le Alpi.

tempor - CopiaTutta l'attenzione dei media, come sempreè per lui, l’anticiclone nord-africano, mentre il mondo al di fuori di esso continua a girare e neanche troppo lontano, senza che alcuno proferisca parola e che invece avrà le sue conseguenze, seppur minime, soprattutto in una piccola fetta dalla nostra bella Italia.

Una vasta area di bassa pressione centrata sull'Atlantico settentrionale, evidenzia un minimo barico in approfondimento all’altezza delle Isole Britanniche. Proprio questo particolare sta causando in queste ore una rotazione oraria dell’asse depressionario, con richiamo di aria calda sub-tropicale continentale nord-africana verso il nostro Paese (soprattutto, però, al Centro Sud). Verrà così a crearsi dunque un elevato gradiente (differenza) di temperatura e di pressione su brevi distanze, tale da alimentare in quota uno stretto corridoio di correnti sud-occidentali, tese tra la Spagna e l’Europa centrale, con massimi di vento che riescono localmente a raggiungere i 120 nodi a 9.000 metri.

In seno a queste correnti, che sulla regione alpina assumeranno una parziale curvatura ciclonica, si svilupperà una temporperturbazione che martedì sera raggiungerà le nostre regioni del Nord. Lungo il bordo di contatto tra l’aria sub-tropicale e quella delle medie latitudini, il fronte si inclinerà con la quota per la resistenza opposta dall’arco alpino, così che l’aria calda proveniente da sud si troverà a scorrere al di sotto dell’aria più fresca che sopraggiunge in quota d’oltralpe.

In tal modo la colonna d’aria diverrà notevolmente instabile e causerà l’innesco di precipitazioni convettive (rovesci, anche accompagnati da manifestazioni temporalesche) a partire da Valle d’Aosta e alto Piemonte. Tra la notte e la mattina di mercoledì l’asse dei rovesci si sposterà verso l’alta Lombardia, per poi spingersi successivamente, nel pomeriggio di mercoledì, su Trentino, Alto Adige e alto Veneto e, a fine giornata, sulla fascia montana del Friuli Venezia Giulia.

Qualche acquazzone potrà localmente e occasionalmente sconfinare anche sui settori padani, nonchè sul tratto appenninico di confine tra Liguria, Toscana ed Emilia, ma con fenomeni per lo più deboli e senza particolari pretese.

Il successivo aumento della pressione, per nuovo afflusso di aria calda in quota, favorirà al seguito dei rovesci, un progressivo ma rapido miglioramento, con sviluppo di schiarite a partire da ovest, preludio di una giornata, quella di giovedì, che probabilmente sarà la più soleggiata della settimana su buona parte dell'intero Settentrione.

Luca Angelini

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam