ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Analisi Monitoraggio & Analisi modelli Analisi Tropo-Stratosferica Analisi generale Tropo-Stratosferica e ipotesi lungo termine

Analisi Tropo-Stratosferica

Analisi generale Tropo-Stratosferica e ipotesi lungo termine

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

10hpa 00z 20La prima parte invernale è scivolata via senza nessun evento freddo di rilievo. Il Vortice Polare ha mantenuto la sua compatezza facendosi forza sulla Nina favorevole e su un forte raffreddamento Tropo-Stratosferico dovuto alla mancanza di trasporto di calore dalle zone equatoriali al polo.

Come evidenziato nei precedenti editoriali, l'accoppiata QBO sole ha favorito un riscaldamento Stratosferico proprio in concomitanza del mese di dicembre, in espansione a gennaio e febbraio per maggiore negatività della QBO e minore influenza della Nina east base.

A settembre quindi il passaggio della QBO ha favorito insieme all'accoppiata sole che pur essendo in fase di massimo è risultato debole, il trasporto della BDC, particelle di ozono. Ribadendo quindi quanto a mio avviso il sole sia determinante per le sorti invernali dell'emisfero Nord, notiamo un veloce riscaldamento al polo alla quota di 10Hpa in questa prima fase, seguita da continui Warming Stratosferici che andranno a indebolire maggiormente il Vortice Polare.

Nei prossimi giorni avremo una parziale ripresa dei Geopotenziali in alta Stratosfera ma attenzione entro la metà del mese avremo un Warming molto deciso che potrebbe portare ad una ellitticizzazione del VPS con ripartenza netta della wawe 2 e un conseguente split deciso verso l'Europa. Nel caso in cui la risposta sarà decisa, al forte riscaldamento anche a livello Troposferisco, potremo parlare, usando un gergo puglilistico, di definitivo K.O del VP e al ritorno dell'inverno in grande stile.

Fondamentale a mio avviso questo passaggio, in quanto la sola forzante wawe 1 non riuscirebbe seppur coaudivata da un forcing auletinico in Tropo ad evitare che il Vortice Polare vada a posizionarsi tra Groenlandia e Canada, spengendo sul nascere ogni tentativo di innalzamento dell'Anticiclone delle Azzorre schiacciandolo netto sui meridiani.

Altro tassello fondamentale è la fine del condizionamento NAM che ha rispettato più o meno i 60 giorni avendo superato la soglia intorno al 20 novembre. Le emissioni modellistiche in questi giorni di certo non aiutano un'analisi precisa ma i segnali chiari di rottura del VP sono evidenti specie dalle carte emisferiche.

L'inverno quindi è arrivato a un bivio per il bacino centrale del Mediterraneo e le possibilità che la seconda parte assuma connotati eclatanti così come scorrere nell'anonimato a oggi viaggiano sulle stesse possibilità. La tendenza non può che tener conto di questi fattori e probabilmente nei prossimi giorni capiremo le dinamiche reali su cosa accadrà realmente.

La prima ipotesi come tendenza ci pone davanti a una seconda parte invernale fredda e nevosa con buon interessamento di tutto il bacino del Mediterraneo, con innalzamento dell'Anticiclone delle Azzore a blocco in Atlantico. La seconda ipotesi invece vede l'Anticiclone schiacciato sui paralleli per un posizionamento del Vortice Polare tra Groenlandia e Canada con lobo canadese attivo con zonalità alta. Il targhet preso in esame è proiettato dopo la metà del mese di gennaio, fine seconda decade e terza decade.

Di seguito sono riportate le carte stratosferiche a 10 HPa, le emissioni discordanti del run ufficiale GFS, lo spago di controllo riferite e l'emisferica riferite sempre al run 00z di stamane.

Carta Stratosfera a 10 Hpa con in evidenza il potente Warming e VPS ellittico

10hpa 00z

Carta stratosfera a 10 HPa con successivo split

10hpa 00z 20

Emisferica a 500 HPa

EMISFERICA 500HPA

Emissione GFS 00Z riferita al 17 gennaio

emissione gfs 00z

Emissione spago di controllo GFS 00z riferita al 17 gennaio

spago di controllo

Vincenzo Ficco{jacomment on}


Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam