ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Analisi Monitoraggio & Analisi modelli Analisi Meteorologica Prima la PIOGGIA, poi l'alta pressione a inizio MAGGIO?

Analisi Meteorologica

Prima la PIOGGIA, poi l'alta pressione a inizio MAGGIO?

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

Rimane ancora una situazione di incertezza, ma tra le ipotesi spunta anche una fase anticiclonica.

1 maggior aggiornaPartiamo innanzitutto da un presupposto molto importante; non siamo ancora in Estate. Questo per sottolineare e ribadire che un eventuale fase piovosa, più o meno prolungata o breve che essa sia, non deve destare stupore o impressione a fine Aprile, perchè siamo ancora nel pieno della dinamicità primaverile.

E' vero, in Primavera non mancano delle giornate caratterizzate da tanto sole e da temperature elevate, ma spesso e volentieri sono fasi di durata limitata, breve, subito sostituite dal ritorno della pioggia. Nelle annate passate è spesso capitato di osservare la neve imbiancare i rilievi fino a quote estremamente basse.

La bella stagione, l'Estate che tutti attendono, inizierà a farsi vedere tra qualche mese, non tanto da Giugno, ma soprattutto a partire da Luglio, quando l'egemonia anticilonica in sede mediterranea inizierà a darsi totalmente dominante. Allora si che dovremmo sorprenderci di eventuali e prolungate fasi fresche e piovose.

Questa breve considerazione era per ribadire ancora una volta che trattasi di una fase ancora molto movimentata da un punto di vista configurativo, è inutile aspettarrci l'arrivo di una fase anticiclonica duratura. E' praticamente impossibile, quanto meno per la tempistica relativa alla stagione in corso.

Ed ora il secondo aspetto: l'instabilità dei prossimi giorni. Ebbene, come avevamo preannunciato nelle nostre recenti analisi, tornerà la pioggia, e anche parecchia, sulle regioni centrali e settentrionali. Si inizierà da oggi, si continuerà domani e si terminerà con la giornata di domenica, che proporrà gli ultimi temporali soprattutto al Nord.

E nel mezzo ritroviamo l'alta pressione, una sorta di figura di "disturbo" ai tentativi instabili di matrice oceanica. Alta pressione che nei prossimi giorni riuscirà a proteggere soprattutto l'estremo Sud e che, proprio domenica, estenderà la sua azione anche alle regioni centrali, favorendo il ritorno di ampie schiarite. Missione questa che risulterà vana solo per il Nord, che probabilmente dovrà fare i conti con l'instabilità almeno fino a lunedì-martedì della prossima settimana.

Il terzo punto: le ipotesi e le incertezze. Qui entriamo nel campo del medio-lungo termine e l'attendibilità previsionale inizia sensibilmente a perdere consistenza. Già a cinque giorni nascono i primi dubbi, andare oltre significherebbe dover tracciare delle linee evolutive spesso soggette a continue modifiche o ritocchi.

Primo Maggio, dubbio bel tempo o instabilità. Questo è uno dei quesiti principali che in molti si stanno ponendo. Lo anticipammo in un nostro editoriale dedicato nel corso della settimana e ci concentrammo su una possibile reiterazione instabile operata da un'ampia struttura depressionaria in quota in progressivo isolamento sull'Europa occidentale. Una situazione questa che con il passare dei giorni ha subito degli importanti cambiamenti.

A questo punto possiamo confermare che per quanto riguarda gli esordi di Maggio domina ancora l'incertezza. Tra le tante ipotesi paventate dai modelli nelle ultime corse deterministiche, spunta l'ipotesi che in molti si attendano possa davvero concrettizzarsi: il ritorno dell'alta pressione. Una dinamica configurativa simile a quella che vivremo nei prossimi due-tre giorni, con della diffusa instabilità soprattutto al Nord (Nord-Ovest in primis) e tanto sole e clima particolarmente mite tra il Centro-Sud e le due Isole maggiori.

Ovviamente stiamo parlando di possibilità e nulla è ancora da dare per scontato. Bisognerà capire come esattamente deciderà di comportarsi quel vortice di bassa pressione che a breve, nei prossimi giorni, andrà ad isolarsi tra la Francia e la Penisola Iberica settentrionale. Il futuro meteorologico dell'Italia dipenderà tutto da questa situazione che noi, come sempre, seguiremo costantemente nei minimi dettagli.

piogge primo maggior

1 maggior aggiorna

Rinaldo Cilli

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam