Sul nostro sito usiamo i cookies. Continuando la navigazione nel sito ne autorizzi l'uso.

   ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Analisi Monitoraggio & Analisi modelli Analisi Meteorologica Prime ANTICIPAZIONI sulla tendenza per la prossima settimana

Analisi Meteorologica

Prime ANTICIPAZIONI sulla tendenza per la prossima settimana

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

Facciamo una prila "perlustrazione" per la prossima settimana.

lun18mag1Per quanti sforzi possa fare, questa volta l’alta pressione non riuscirà a recuperare il terreno perduto. Il tempo che ci aspetta per la terza settimana di maggio sembra confermare un pò quanto da noi ipotizzato alcuni giorni fa analizzando il materiale probabilistico a nostra disposizione. A quella analisi va ora aggiunta anche l’azione disturbatrice del vortice in "uscita di scena", quello che oggi (domenica) si trova sulla Sicilia e che nei prossimi giorni si arenerà tra il Meridione e la Grecia.

Questo nuova situazione ci permette dunque di comprendere che le condizioni atmosferiche sull’Italia rimarranno improntate ad una generale, seppur non particolarmente marcata instabilità. Questo vorrà dire che fino a lunedì 18, oltre ai fenomeni diretti relativi all’estremo Sud e che abbiamo descritto in questo editoriale (vortice sullo Ionio n.3 nella figura di apertura), potremo assistere allo sviluppo di qualche improvviso temporale isolato (soprattutto pomeridiano) anche nelle zone interne tra Lazio e Abruzzo, probabinonchè sull’Appennino settentrionale e a ridosso della fascia alpina-prealpina centro-orientale.

Intanto però dal Canada (figura a destra del testo) un promontorio anticiclonico ha già puntato la Groenlandia, causando il distacco di un nocciolo depressionario (n.1 nella mappa di apertura) che, dopo essere andato in fase con la depressione islandese (n.2 nella mappa di apeertura), proietterà il suo asse fin sul Mediterraneo occidentale attraverso Regno Unito, Francia e Iberia. In questo modo da martedì 19 le correnti sull’Italia ruoteranno ai quadranti meridionali, assumendo rotazione ciclonica a partire dalle regioni del Nord.

Si esalterà dunque nuovamente l’attività temporalesca inizialmente sulle zone alpine, prealpine, pedemontane e lungo la dorsale appenninica, mentre tra mercoledì 20 e venerdì 22 una vera e propria perturbazione potrebbe investire gran parte delle nostre regioni, apportando una discreta fase di maltempo.

Saremo più precisi a riguardo nel corso dei prossimi aggiornamenti. Non mancate di seguirci!

Luca Angelini

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam