Sul nostro sito usiamo i cookies. Continuando la navigazione nel sito ne autorizzi l'uso.

   ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Analisi Monitoraggio & Analisi modelli Analisi Meteorologica Artico: riecco il Dipolo. Per il Mediterraneo nessuna tregua al maltempo

Analisi Meteorologica

Artico: riecco il Dipolo. Per il Mediterraneo nessuna tregua al maltempo

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

Ritorna forte l'anomalia artica e per il Mediterraneo la situazione continuerà ad essere critica.

vp 121114La configurazione barica dell'Artico ritorna ad essere pesantemente invertita rispetto alla norma statistica, ovvero presentando una zona di alta pressione sul lato atlantico del Mar Glaciale Artico e una zona di bassa pressione su quello siberiano.

Questa non è affatto una bella notizia per noi che viviamo alle latitudini temperate europee.

L'anomalia del Dipolo Artico, che abbiamo più che ampiamente illustrato in numerosi articoli, porta ad un quadro delle dinamiche precipitative sull'Europa sudoccidendale, severo, continuativo e complicato da un ulteriore fattore di rischio, quello delle temperature perennemente sopra media, indotte dalla presenza di un esteso anticiclone di blocco ad est dello Stivale, sul cui bordo meridionale proviene da est un costante flusso di correnti calde dall'interno dell'Africa nordorientale e della Penisola Arabica.

Le temperature troppo alte a tutte le quote, determinano la mancanza di precipitazioni nevose sui rilievi, sia a media che a bassa quota, cosa che permetterebbe la permanenza di molta parte delle precipitazioni sui rilievi.

Ciò non accade, perchè al posto delle neve sui monti cade pioggia, che scendendo a valle va ad ingrossare in maniera non più sostenibile i bacini di deflusso, siano essi fiumi, torrenti, canali e bacini di contenimento artificiali o quelli naturali come i laghi.

Questa è la situazione meteorologica che normalmente si presenta in regime di Dipolo Artico sulle nostre regioni, come bene evidenziato nell'illustrazione allegata all'articolo.

Finchè tale configurazione anomala dell'Artico non avrà modo di rientrare, sarà sempre più difficile arginare i danni idrogeologici che stanno martoriando innumerevoli territori del nostro Paese da ormai oltre un mese, ponendo oltretutto seri ostacoli agli interventi di ripristino e protezione delle aree maggiormente colpite dagli eventi atmosferici estremi.

Da parte nostra continueremo a monitorare la situazione barica polare e a darvene notizia.

vp 121114

Luciano Serangeli

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam