Sul nostro sito usiamo i cookies. Continuando la navigazione nel sito ne autorizzi l'uso.

   ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Analisi Monitoraggio & Analisi modelli Analisi Meteorologica Dalla serata di giovedì irromperà l'aria gelida siberiana. Attese forti nevicate tra Romagna e Marche

Analisi Meteorologica

Dalla serata di giovedì irromperà l'aria gelida siberiana. Attese forti nevicate tra Romagna e Marche

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

irrompe laria gelidaNel corso del fine settimana un nucleo d'aria fredda proveniente dalla Scandinavia evolverà a goccia fredda sul Mediterraneo centrale e darà vita ad una nuova fase di tempo instabile in gran parte del nostro Paese. Aria fredda che determinerà condizioni di tempo marcatamente invernali, con piogge, rovesci e nevicate fino a quote bassissime. Tutto avrà inizio dalla serata di giovedì, quando il nucleo gelido proveniente dal nord-est Europa si tufferà sull'Italia attraverso la porta della Bora. Intensi i venti che soffieranno a Trieste, mentre il crollo termico sarà marcato su tutte le regioni settentrionali. L'irruzione prenderà il via ad iniziare da regioni come Friuli, Veneto, Trentino ed Emilia Romagna, ove ci attendiamo delle nevicate fino in pianura o lungo le coste (specie quelle romagnole). Si tratterà di fenomeni moderati, non particolarmente intensi, ma che subiranno una decisa intensificazione tra venerdì e sabato.

Come mostrato nell'immagine sottostante (fonte www.meteogiornale.it) sono rappresentati gli accumuli nevosi previsti tra venerdì e sabato. Possiamo notare come tra Marche e Romagna si potrà addirittura superare il metro, con la neve che cadrebbe così in maniera davvero abbondante. Si tratterebbe di una situazione molto difficile, in quanto sappiamo che in queste zone sta già gravando la pesante situazione meteorologica attuale. Altra neve non farebbe altro che creare ulteriori enormi disagi.

Fenomeni che progressivamente si estenderebbero anche alle regioni centrali, così come l'aria fredda. Resta tuttavia ancora da valutare l'entità delle precipitazioni, in quando i modelli faticano ancora ad individuare l'esatta formazione del minimo basso pressorio. Il rischio neve tuttavia resta molto alto per le regioni del Nord, del medio-alto Adriatico (soprattutto) in Toscana, Umbria e Lazio, con possibilità concrete, ma da confermare, che altre nevicate riescano ad interessare anche la Capitale.

irrompe laria gelida

(Ecco l'irruzione fredda che avrà inizio a partire dal Nord-Est italico)

neve marche romagnasù

(Accumuli importanti tra Romagna e Marche. Qui i fenomeni dovrebbero risultare abbondanti)

firma articolo RC{jacomment on}

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam