ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Temporali & Co Temporali & Co Didattica temporali TEMPORALI più forti in montagna o in città? Sveliamo il QUESITO

Didattica temporali

TEMPORALI più forti in montagna o in città? Sveliamo il QUESITO

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

In questo caso entra in gioco "l'isola di calore".

fulm fiTanto per cambiare l‘isola di calore colpisce ancora. Il fenomeno trae origine dall’intenso riscaldamento dell’aria al di sopra delle distese di cemento delle grandi città, ma anche dalla mancata o limitata dispersione dello stesso durante le ore notturne. Questo surplus di calore può esaltare le caratteristiche di un temporale, quindi potremo tranquillamente affermare che i temporali di città sono i più forti.

Se fino a ieri ci eravamo arrivati con la logica, ma anche con un pò di fisica elementare, oggi abbiamo a diposizione uno studio nuovo di zecca, condotto dai ricercatori del Pacific Northwest National Laboratory americano (Pnnl), dell’Università di Hebrew (Gerusalemme) e dell’Università del Maryland.fulm mont

Nella ricerca, che è stata pubblicata sulla rivista Geophysical Research Letters, sono state analizzate due diverse tipologie di temporali estivi: quelli nella calda zona sud orientale della Cina da una parte e i fenomeni piovosi, freschi e ventosi delle grandi pianure dell’Oklahoma dall’altra.

Paragonando i risultati i ricercatori hanno dimostrato come rispetto alle nuvole che si sono sviluppate su aree disabitate, quelle sviluppate in zone altamente urbanizzate veicolano maggiori quantitativi di calore in atmosfera, facendo aumentar in modo esponenziale la potenza delle tempeste.

Ricordiamo che il processo della convezione, unitamente (ma in modo assai più massiccio) a conduzione e irraggiamento, trasporta lungo la colonna atmosferica il calore accumulato nei bassi strati. La fulmcopertura nuvolosa più estesa, densa e frequente provoca temperature estremamente elevate anche notti estive, più calde sulle zone altamente urbanizzate rispetto alle altre.

Secondo quanto ha commentato Jiwen Fan del Pnnl una parte del calore coinvolto nei processi di convezione viene intrappolato dall’inquinamento all'interno dellle nuvole e potrebbe influenzare e caratterizzare anche sensibilmente i classici microclimi locali.

Anche il fatto di avere temporali più forti può quindo essere considerata una conseguenza del…progresso.

Luca Angelini

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam