ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Sismologia Sismologia Editoriali Sismologia Sismicità in aumento al sud Italia, analisi degli eventi

Editoriali Sismologia

Sismicità in aumento al sud Italia, analisi degli eventi

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

irpiniaLe ultime scosse di terremoto che stanno avvenendo sul resto della nostra Penisola, oltre alla sequenza Emiliana, si stanno concentrando in particolar modo al Sud Italia. In primis c’è la sequenza sul Pollino, con oltre 50 scosse registrate in meno di 4 giorni. Tutte di livello strumentale, ma che devono far tener alto il livello di attenzione visto che stiamo parlando di una zona ad alto livello sismico.

Un esperto in tal proposito ha descritto l’area come “potenzialmente pericolosa oltre la propria storicità”. Ciò significa che, nonostante la magnitudo massima registrata nel passato non superi la 5.8, potrebbero esserci eventi o situazioni sismiche che andrebbero a comportare anche un rilascio superiore di energia.

Sul posto sembra tuttavia che la “voce” relativa a questa sequenza sismica che imperversa ormai da mesi sia arrivata e alcune autorità locali dei comuni di Castrovillari e Morano Calabro si siano attivate affinchè ci sia una predisposizione specifica in caso di evento importante. Sono piccole precauzioni che ovviamente vanno prese e bisogna ricordare che quando si parla di terremoti non bastano mai, bisogna sempre migliorarle.

E’ di un paio di ore fa la segnalazione dell’Ingv di una scossa di terremoto di magnitudo 2.9 avvenuta a confine tra Campania e Basilicata, zona meglio denominata come distretto sismico “Irpinia”. Anch’essa, non serve ricordarlo, è stata teatro di un violento sisma nel dicembre del 1980, M6.9 della scala Richter. Al momento il sisma risulta isolato e ad una profondità di 15km.

Due scosse anche a confine tra Campania e Molise nella giornata di ieri e l’aumento di sismicità a largo della costa Calabra occidentale ( ipocentri profondi ) fanno pensare ad un generale stress al quale è sottoposta la nostra porzione di Mediterraneo, un’area resa altamente pericolosa dal punto di vista tellurico in quanto posizionata ai bordi della convergenza tra la placca Africana e quella Europea.

Di seguito riportiamo la mappa degli eventi strumentali e avvertibili registrati nella zona del Pollino gli ultimi 3 giorni, si evidenzia una concentrazione focale in un unico punto intorno al quale spaziano diverse scosse.

13giugnopollino

Brando Trionfera mpi end bis

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam