Sul nostro sito usiamo i cookies. Continuando la navigazione nel sito ne autorizzi l'uso.

   ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Sismologia Sismologia Editoriali Sismologia La 'Scienza Vera' trionfa... Termina la fiaba di Giampaolo Giuliani e Leonardo Nicolì!

Editoriali Sismologia

La 'Scienza Vera' trionfa... Termina la fiaba di Giampaolo Giuliani e Leonardo Nicolì!

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

Trionfa la SCIENZA VERA! KO tecnico per Giampaolo Giuliani e Leonardo Nicolì.

Fiabilandia2A mille ce n’è nel mio cuore di fiabe da narrar (da narrar),
venite con me nel mio mondo fatato per sognar (per sognar),
non serve l’ombrello, il cappottino rosso e la cartella bella per venire con me, basta un po’ di fantasia e di bontà … e di bontà …

Ricordate il principio di ogni fiaba? Si cominciava con il classico “C’era una volta…” e si finiva con l’ inesorabile “…e vissero felici e contenti”. Le fiabe dovevano educare i bambini alla vita ma, nella quotidianità, non sempre le cose vanno come vorremmo.

Prendiamo, ad esempio, la storia di Giampaolo Giuliani e Leonardo Nicolì rispettivamente Presidente e Direttore della Fondazione Giuliani Onlus la cui mission era quella di operare attraverso l'auto finanziamento, le donazioni, le offerte, le collaborazioni a diverso titolo e modo, per permettere che si insinui come un virus l'amore, il rispetto, la dignità, la pace, tra gli uomini e la natura che li circonda. La Fondazione sarebbe dovuta essere diretta promotrice per la ricerca sulla Fisica della Terra, attraverso lo studio di tutti gli elementi chimici, fisici e sistemi multidisciplinari che avrebbero portaro ad una previsione deterministica sul fenomeno tellurico.

Per far ciò Giuliani & Nicolì presentarono il loro ambizioso progetto……Tellus! Il nuovo metodo che, attraverso lo studio di un algoritmo capace di individuare le anomalie nelle emissioni di Radon, grazie all’utilizzo della rete di Rivelatori Gamma, avrebbe ricavato in modo automatico la zona epicentrale e la magnitudo attesa di un terremoto che si sarebbe verificato nelle ore o nei giorni successivi.

Sempre secondo le intenzioni di Giuliani & Nicolì, attraverso la “
Rete Sismica Tellus” si sarebbe dovuta indentificare in tempo reale la magnitudo e l’epicentro di ogni terremoto registrato. Attraverso lo stesso apparato con cui si sarebbe dovuta ricevere l’allerta, sarebbe stato possibile ricevere un Allarme sonoro e visivo in tempo reale personalizzabile per magnitudo e zona epicentrale. Ad onor del vero a Giampaolo Giuliani & Leonardo Nicolì non mancava, senza dubbio, la convinzione. Talmente convinti che non sono mai stati affatto sfiorati dal minimo dubbio di spacciare come infallibile un metodo predittivo che l’intera comunità scientifica non riconosceva fin dal principio.

Per comunità scientifica intendiamo il fior fiore della ricerca italiana, dalla Dott.ssa Natalia De Luca alla Dott.ssa Fedora Quattrocchi, dalla geologa Sabrina Mugnos al sismologo Christian Del Pinto, fino ad arrivare al pool di esperti della Sezione Sismologia dell’INGV (il Dott. Warner Marzocchi (Chief Scientist), il Dott. Alessandro Amato (dirigente di Ricerca), la Dott.ssa Concetta Nostro (Ricercatrice e sismologa) ed il Dott. Antonio Piersanti (Research Director).

La ricercatrice Natalia De Luca, dal sottoscritto interpellata, riferì che: “…si tratta in sostanza di uno studio volto a verificare se nel periodo precendente il terremoto ci sia stato o meno un aumento considerevole del gas radon, confrontando i dati del 2009 con quelli del 2004. Lo studio dimostra che in prossimità della scossa del 6 aprile non c’è stato alcun aumento di tale gas e dunque smentisce chi aveva sostenuto il contrario. Ne approfitto per ricordare – ricordava la De Luca –  che Giuliani ha sempre dichiarato cose non supportate da alcun dato scientifico e non ha mai resi pubblici i risultati sottoponendoli alla comunità scientifica“.

Il metodo scientifico – affermava il “pool” dell’INGV –  presuppone la ripetibilità dei risultati, possibile solo se i metodi usati sono chiaramente illustrati e i dati sono resi disponibili. Per questo motivo si richiede che un risultato venga validato da procedure standard, e per questo si usano le pubblicazioni “peer reviewed”, ossia riviste tra pari (altri ricercatori), che giudicano un lavoro quando esso viene sottoposto per la pubblicazione. Senza questi presupposti non si dovrebbe neanche parlare di ricerca scientifica”. “ …riguardo a quest’ultimo “metodo”, è difficile se non impossibile farne una valutazione esaustiva perché non è stato mai pubblicato secondo i criteri detti all’inizio, non sono disponibili i dettagli tecnici del metodo stesso e soprattutto non sono disponibili le serie temporali complete per poter fare delle statistiche sulle percentuali di eventuali successi e fallimenti. Ricordiamo inoltre che non è mai stata fornita alcuna previsione che possa essere classificata univocamente come vera o falsa“.

Il sismologo Christian Del Pinto ricordava, inoltre, di “ …non confondere la prevenzione con la previsione di un evento sismico (ben lungi dall’essere realtà), checchè qualcuno faccia di tutto per farci credere il contrario…”.

Fiabilandia2


L’ultimo “sussulto” del Direttor Nicolì, prima del misterioso silenzio, ci fu a Perugia nel giugno 2014 durante un convegno nel quale presentò, orgoglioso,il progetto della rete sismometrica "Aracne Tellus" che avrebbe dovuto vedere l'installazione di decine di strumenti nei pressi di ogni Rivelatore Gamma con lo scopo principale di individuare i meccanismi focali degli eventi sismici per correlarli con le anomalie riscontrate nelle emissioni Radon. “Siamo infatti convinti – affermava il Direttore – che esista una precisa correlazione fra ciò che misuriamo e il tipo di faglia che genera un terremoto. Attraverso la rete Aracne saremo anche in grado di inviare un allarme sismico al riconoscimento dell'arrivo delle onde primarie”.

Da quel momento in poi, ahinoi, tutto tacque. Il “tracciato encefalografico” del Tellus diveniva sempre più flebile, le sirene degli allarmi irrimediabilmente mute, un inquietante silenzio avvolgeva il destino della Fondazione Giuliani Onlus. Fino al prodigioso, seguente, annuncio del Direttor Nicolì attraverso le pagine dei social network.

annuncio

Non abbiamo alcuna intenzione, con si suol dire, di “sparare sulla Croce Rossa” ma la morale di questa fiaba è fin troppo scontata… Chi troppo vuole nulla stringe, infatti, è un proverbio che suggerisce di accontentarsi perché se si pretende troppo si finisce per restare a mani vuote.

E dopo tante e meritate scoppole, scientificamente parlando, finalmente è giunto il colpo del KO. Giustizia è fatta! Ora largo alla SCIENZA, QUELLA VERA.

Angelo Ruggieri

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam