ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Scienze Scienze Vulcanologia Il vulcano Pavlof entra in una nuova fase di attività eruttiva

Vulcanologia

Il vulcano Pavlof entra in una nuova fase di attività eruttiva

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

L'attività sismica è aumentata nel corso delle ultime ore ed è rimasta elevata

pavlov5Secondo gli ultimi aggiornamenti dell'Alaska Volcano Observatory (AVO) rilasciati alle 03:57 UTC di oggi, il vulcano Pavlof è entrato in una nuova fase di attività eruttiva.

Il Pavlof  è uno stratovulcano coperto di neve e ghiaccio situato all'estremità sud-occidentale della penisola dell'Alaska, a circa 953 km (592 miglia) a sud ovest di Anchorage. Il vulcano è circa 7 km (4,4 miglia) di diametro e ha bocche attive sui lati nord ed est vicino alla vetta. Con oltre 40 eruzioni storiche è uno dei vulcani più attivi nell'arco delle Aleutine.

L'attività eruttiva è generalmente caratterizzata da sporadiche esplosioni di tipo stromboliano e continua per un periodo di diversi mesi. Pennacchi di cenere alti circa 15 km slm sono stati generati da eruzioni passate e durante l'eruzione del 2013 sono stati generati pennacchi di cenere alti  circa 8 km sopra il livello del mare che si sono estesi  fino a 500 km (310 mi) al di là del vulcano. La comunità più vicina, Cold Bay, si trova a 60 km (37 miglia) a sud-ovest di Pavlof. 

Il codice di allerta è stato elevato ad  "arancione". Un osservatore a terra a Cold Bay ha segnalato emissioni di cenere fino a 2.740 metri (9.000 ft) sul livello del mare (circa 213 metri (700 ft) al di sopra della cima).

pavlof3

Pavlof, con emissione a basso livello di cenere, visto da Cold Bay, intorno 02:00 UTC del 13 novembre 2014 (17:00 AST 12 novembre). Foto USGS / AVO / Robert Nielson.

Emissioni di cenere minori erano visibili nel webcam a Cold Bay  intorno alle 01:50 UTC del 13 novembre 2014 (16:50 AKST il 12 novembre). L'attività  sismica è aumentata nel corso delle ultime ore e rimane elevata. L'osservazione satellitare del vulcano è attualmente oscurata da un ponte di basse nuvole.

Il 31 maggio, 2014, L'AVO aveva dichiarato  che temperature superficiali elevate erano state rilevate nelle immagini satellitari, suggerendo un eruzione di basso livello con la lava. Gli osservatori di un campeggio vicino al vulcano di lava avevano  confermato e avevano notato che i flussi erano originati da una bocca sul fianco NE. Un pennacchio di vapore a basso livello era visibile nelle immagini satellitari e nelle registrazionidella web-cam. Diversi piloti avevano  osservato un pennacchio di gas e cenere alla deriva N ad un'altitudine pari a 2,1 - 2.4 km (7.000-8.000 ft) slm.

Questa fase eruttiva si era intensificata  il 2 Giugno 2014 , spingendo l'AVO a sollevare il codice di allerta "red". I  piloti avevano osservato pennacchi di cenere ad altitudini di 6,7 km (22.000 ft) slm e le  immagini satellitari mostravano un pennacchio di cenere che si era esteso per  più di 80 km E. La sismicità era diminuita e la web cam registrava  intense fontane di lava al vertice e un'incandescenza da una colata lavica sul versante Nord.

pavlof

Immagini satellitari MODIS, che mostra l'eruzione del Pavlof e un pennacchio di cenere che si estende ad est. La porzione del pennacchio visibile in questa immagine è di circa 50 miglia di lunghezza. Immagine è stata scattata alle 21:44 UTC del 2 giugno 2014. Image credit: USGS / AVO / NASA / Terra / MODIS

Il 3 giugno 2014 la  sismicità era di nuovo aumentata  e i piloti avevano osservato pennacchi di cenere e vapore ad altitudini di 7,3 km slm che si erano spostati verso SSW. Lo stesso giorno l'AVO aveva abbassato il codice di allerta ad "orange"  a causa di una riduzione e stabilizzazione del tremore vulcanico. Le immagini satellitari e webcam hanno  poi  mostrato due parti distinte della corona: gas e vapore con piccole quantità di cenere erano salite al di sopra del vulcano e alla deriva S, mentre i flussi piroclastici sul fianco N avevano prodotto cenere diffusa e concentrazioni variabili  al di sotto dei 3 km  slm.  I venti erano tali da spingere la cenere a quote più basse verso WSW.

In un aggiornamento sulla fase eruttiva iniziata il 31 maggio 2014 l'AVO riferiva che la sismicità a Pavlof era continuata  costantemente e con eventi sismici intermittenti durante il 18-23 giugno 2014.

pavlof2

Immagine satellitare composita del vulcano  Pavlof che mostra il grado di colate di lava sul fianco nord-est. L'immagine di base è stata raccolto dal satellite Worldview-2 in data 9 maggio 2014 (prima dell'inizio di attività eruttiva) ed è sormontata (a colori) con un'immagine del Landsat-8 raccolta nelle prime ore del mattino del 24 Giugno 2014 . Il sensore a infrarossi termico ha misurato il calore sprigionato dal flusso di lava ancora calda. La lunghezza del ramo più lungo del flusso di lava è di circa 5 km (3 miglia). Si noti che il flusso di lava sembra aver viaggiato sotto il ghiaccio sul fianco superiore del vulcano. Immagine gentilmente concessa da: USGS / AVO / Dave Schneider

Il 13 maggio 2013 si ebbe un'intensa fase eruttiva che durò fino all'8 agosto 2013. Diversi pennacchi di cenere durante questa fase interruppero l'aviazione. Il Mount Pavlof ha avuto più di 40 eruzioni registrate negli ultimi 200 anni.

Ali Dorate

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam