ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Scienze Scienze News scientifiche Perchè i terremoti non rompono l'equilibrio delle balancing rocks? Gli scienziati spiegano...

News scientifiche

Perchè i terremoti non rompono l'equilibrio delle balancing rocks? Gli scienziati spiegano...

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

Una delle rocce è rimasta nella stessa posizione per circa 18.000 anni.

rocks0Gli scienziati credono di aver risolto l'enigma del perché le rocce di bilanciamento nei pressi della faglia di San Andreas non sono mai state rovesciate dai terremoti.

Accatastate in accordi che sfidano la gravità, nei pressi della faglia di San Andreas, i massi di granito restano risoluti in equilibrio. Nell'esplorare perché queste rocce sono ancora in piedi, i ricercatori hanno scoperto che le linee di faglia potrebbero aver interagito tra loro, facendo si che i terremoti si fermassero o saltassero attraverso l'area dove le rocce si trovano. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Seismological Research Letters il 5 agosto 2015. I ricercatori hanno esaminato 36 di questi massi chiamate "rocce precariamente in equilibrio" (o VOC), disposte pericolosamente vicino Silverwood Lake e Grass Valley che distano solo 7-10 chilometri dalle linee di faglia di San Andreas e San Jacinto. Essi sono stati lasciati in equilibrio dopo che le forze meteorologiche e geologiche hanno portato via il materiale intorno ad essi. 

pirtre di bilanciamento

Gli scienziati hanno misurato la fragilità di queste rocce studiando la loro geometria e hanno condotto numerose prove sul campo. Hanno poi confrontato la fragilità delle rocce con il tremore del suolo previsto da tre scenari di terremoti creati dal programma ShakeMap Geological Survey degli Stati Uniti: una di magnitudo 7.8 di rottura della faglia di San Andreas, l'altra di magnitudo 7.4  vicino a San Bernardino e un'altra ancora di magnitudo 7.9 a Fort Tejon, nel 1857.

Secondo questi scenari e le mappe nazionali di pericolosità sismica per l'area, 36 massi in precario equilibrio sarebbero dovuti essere sufficienti a una forte caduta dei massi di grandi dimensioni. I ricercatori hanno concluso che solo l'interazione tra le faglie di San Jacinto e San Andreas avrebbe potuto produrre il tipo di modello di rottura che avrebbe permesso di conservare le rocce in equilibrio nella zona.

La faglia di San Jacinto Fault è stata molto attiva sismicamente; si sono prodotti numerosi terremoti durante la storia. E la faglia, invece, di San Andreas non ne ha avuti; è stato abbastanza tranquilla dal 1857. Potremmo avere un terremoto sul San Jacinto che attiva uno sul sud di San Andreas o viceversa? Su questo gli studiosi continuano ad interrogarsi.

A.T.

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam