ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Scienze Scienze Climatologia Il REBUS del clima durante le ere glaciali; forse la risposta arriva dalla Last Glacial Maximun (LGM)

Climatologia

Il REBUS del clima durante le ere glaciali; forse la risposta arriva dalla Last Glacial Maximun (LGM)

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

Il rebus del clima durante le glaciazioni; forse la risposta dalla LGM

ice-age-globe-lgIl record paleo-climatico relativo all'ultima glaciazione (avvenuta circa 21 milioni di anni fa e denominata Last Glacial Maximun, o LGM) racconta di una Terra invasta dal freddo e con gran parte dei Continenti del Nord ricoperti da vasti strati di ghiacci, estesi per migliaia di chilometri.

Tracce chimiche di fossili di plancton nei sedimenti di acque profonde rivelano riorganizzate masse d'acqua oceaniche e una copertura di ghiaccio marino esteso ben fuori dall'Antartide. Le bolle d'aria presenti nelle carote di ghiaccio mostrano che l'anidride carbonica presente nell'atmosfera era di gran lunga inferiore ai livelli osservati poco prima della rivoluzione industriale.

I ricercatori sono concordi sul fatto che la diminuzione dell'energia solare (da sola) non era sufficiente a causare questo stato glaciale. I paleoclimatologi infatti hanno cercato di spiegare il meccanismo che c'è dietro questo cambiamenti protrattosi per ben 200 anni.

Raffaele Ferrari, professore di Oceanografia Fisica nel dipartimento terra dell'atmosfera e scienze planetarie, rivela che "abbiamo moltissime informazioni sulle modifiche in atmosfera e soprattutto l'estensione del ghiaccio marino. Ciò che più ci interessa maggiormente è scoprire una stretta relazione tra essi".

I ricercatori hanno sempre sospettato che la risposta deve trovarsi da qualche parte negli oceani. Potenti regolatori del clima terrestre, gli oceani immagazzinano una grande quatità di carbonio organico per migliaia di anni, mantenendo la fuoriuscita nell'atmosferra sottoforma di CO2. L'acqua del mare prende anche la CO2 dall'atmosfera attraverso la fotosintesi di alcuni microbi situati sulla superficie, tramite complessi modelli di circolazione.

Tutte le attenzioni dei ricercatori si sono quindi concentrate sull'oceano meridionale, che circonda l'Antartide, una zona fondamentale del ciclo del carbonio perchè fornisce una stretta correlazione tra l'atmosfera e gli abissi dell'oceano stesso. Costantemente "increspato" dai venti che soffiano in territorio antartico, l'oceano meridionale è uno dei pochi luoghi in cui le acque profonde ricche di carbonio non salgono mai in superficie.

Durante la LGM lo strato di ghiaccio permante di cui abbiamo parlato in apertura editoriale ricopriva molto di più la superficie dell'oceano meridionale. Ferrari e colleghi hanno così deciso di esplorare come tale estesa di ghiaccio avrebbe impedito al southern ocean di scambiare CO2 con l'atmosfera.

Utilizzando una complessa equazione matematica che descrive i modelli di circolazione dell'oceano intorno all'Antartide (e allo stesso tempo anche forza e provenienza dei venti) i ricercatori hanno calcolato la quantità di acqua che è stata intrappolata sotto il ghiaccio del mare dalle correnti che spiravano durante la LGM.

Hanno in tal modo scoperto che la presenza di una vasta porzione di ghiaccio nella superficie marina ha in qualche modo bloccato la "respirazione" dell'oceano, impedendogli quindi di esalare la CO2 dall'atmosfera. Questo "soffocamento" quindi aiuta a spiegare il forte calo della CO2 atmosferica durante la LGM.

ice-age-globe-lg

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam