ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Scienze Estrema Interazione AeroMarittima nel Golfo di Trieste durante l'evento forte di Bora nell'inverno 2012

Scienze Naturali

Estrema Interazione AeroMarittima nel Golfo di Trieste durante l'evento forte di Bora nell'inverno 2012

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

L'evento più severo di questo genere nell'area da almeno parecchi decenni

1 01 dicembre 2013 Bora La ricerca rimarca L'eccezionalità dell'interazione Aria/mare nell'Adriatico settentrionale. Dalla fine di gennaio alla metà di febbraio 2012, il Golfo di Trieste (Nord Adriatico) è stato colpito da un evento atmosferico invernale molto forte, caratterizzato da aria fredda e vento forte da nord-est (Bora).

Questa ricerca segue quella pubblicata nel Giugno 2013, che prendeva in considerazione la stessa eccezionalità estendendola a tutto l'adriatico ( Cliccare qui per il PDF dello studio), e da cui è estrapolata la seguente immagine:

2 01 dicembre 2013 Bora

Ma tornando alla ricerca attuale, ecco i punti chiave dello studio:

° L'evento più severo di questo genere nell'area da almeno parecchi decenni

° Cambiamenti estremi continui di calore aeromarittimi dovuti alla forte avvezione e persistenza dell'aria fredda

° Formazione di acque ad alta densità senza precedenti

Extreme air-sea interactions in the Gulf of Trieste (North Adriatic) during the strong Bora event in winter 2012

La costrizione atmosferica ha causato grandi flussi di calore superficiali che hanno prodotto effetti notevoli sul golfo, in particolare la produzione di una massa d'acqua molto fredda e densa.

3 01 dicembre 2013 Bora

Sono state osservate temperature fino a 4 °C nella parte più profonda del Golfo, simili a quelle osservate nell'inverno 1929, che è stato probabilmente il più grave inverno nella regione da più di un secolo. L'anomalia nella densità delle acque ha raggiunto valori fino a 30,58 kg m -3, ancora più che nel 1929. I flussi di calore superficiali sono stati stimati utilizzando le formule di massa e le osservazioni meteorologiche e marine disponibili in tre stazioni. La Media della perdita di calore giornaliera ha superato i 1000 W m -2.

Il confronto di questo evento con eventi passati analoghi è stato effettuato utilizzando i proxy dei flussi di calore disponibili dal 1978, per tenere conto delle interazioni aria / mare con le osservazioni di temperatura e salinità effettuate dal 1996, e per spiegare l'effetto dei flussi di calore sulle proprietà oceaniche.

4 01 dicembre 2013 Bora

L'episodio di Bora del 2012 si è rivelato essere il più grave evento di questo tipo nel Golfo di Trieste per almeno gli ultimi 35 anni, ed è paragonabile a quello che si è verificato nel 1929. Una significativa correlazione lineare è stata trovata anche tra la perdita di calore superficiale totale, e l'aumento della densità delle acque nella parte del Golfo più profonde di 20 metri.

Paolo Lui mpi end

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam