Sul nostro sito usiamo i cookies. Continuando la navigazione nel sito ne autorizzi l'uso.

   ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Clima Dibattito sul Clima Articoli scientifici Afar, l'Africa si spezza in due. Nuovo Oceano in formazione. Immagini e Video

Articoli scientifici

Afar, l'Africa si spezza in due. Nuovo Oceano in formazione. Immagini e Video

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

afar6Alcuni anni fa sono si scoprì in Etiopia un luogo davvero unico sul nostro Pianeta, una gigantesca frattura in una remota area desertica dove “un nuovo oceano sta letteralmente prendendo forma”. Si trattava di una fessura lunga 60 metri e larga 4 m, che si era aperta tra settembre 2004 e i primi mesi del 2005 nel deserto dell’Afar, a 990 km a nord est della capitale Addis Abeba. La frattura è poi diventata via via sempre più lunga e larga. Questa fessura è l’inizio dell’apertura di un nuovo mare che tra pochi milioni di anni si formerà tra l’Africa occidentale e la nuova isola, la quale si muoverà verso l’Oceano Indiano, aveva spiegato Dereje Ayalew, dell’Università di Adis Abeba, che guidò il gruppo di geofisici in quella affascinante ricerca.

Ora ricercatori della Missouri University of Science and Technology hanno scoperto che già 1,8 milioni di anni fa del magma si era introdotto nella crosta terrestre precedendo di molto tempo la nascita delle prime spaccature che si stanno manifestando ai nostri giorni. Interessante è un elemento che i ricercatori hanno scoperto. “Il ferro presente nelle rocce di quei filoni si è indirizzato secondo il campo magnetico che vi era a quel tempo e che risultava avere il Polo Nord dove oggi c’è il Polo Sud”, ha detto David Brideg che ha guidato l’attuale ricerca.

Anche sui fondali oceanici le rocce magmatiche sono magnetizzate a strisce alterne ad indicare che il campo magnetico è cambiato nel corso del tempo. Ma nel caso dell’Etiopia è la prima volta che scopre questa situazione su un continente. In altre parole siamo arrivati a studiare questa situazione poco prima che l’area si trasformi in un oceano e il tutto scomparirà sott’acqua. “Una situazione –spiega Brideg- che dovrebbe aversi tra circa 2 milioni di anni”.

Dalla fratture che si sono aperte nell’area sono fuoriuscite anche delle lave la cui camera magmatica è stata scoperta recentemente a circa 32 km di profondità. Spiega Kathy Whaler dell’Università di Edimburgo: “Le ricerche ci hanno permesso di stabilire che là sotto vi sono circa 3.000 chilometri cubi di roccia fusa, sufficienti a coprire tutta Londra con un chilometro di lave”.

Tutto ciò comunque, rientra in una situazione molto più vasta, dove già da alcuni milioni di anni si stanno verificando un insieme di fatti che fanno intendere che l’Africa si spezzerà in due. Il Mar Rosso ad esempio, è un tratto del nuovo oceano già in fase avanzata, mentre i grandi Laghi d’Africa si trovano ad uno stadio intermedio tra la nuova frattura dell’Afar e il Mar Rosso. Nelle zone in cui avviene questo fenomeno si verifica una distensione della litosfera e lo spessore della crosta diminuisce sempre di più fino a portare alla lacerazione della crosta stessa.

A questo punto i magmi profondi risalgono lungo le grandi fratturazioni che vengono a crearsi e danno origine ad una intensa attività vulcanica. Le Rift Valley, tra le quali la più imponente e spettacolare è proprio quella che si sta formando in Africa Orientale, hanno questa origine. Quando il fondo della fossa raggiunge il livello del mare, le acque la invadono e si genera un nuovo oceano che andrà via via espandendosi.

Di seguito immagini e video fonte You tube della situazione della depressione di Afar

afar6

afar5

afar 4

Afar 3

AFAR2

AFAR 1

Vincenzo Ficco mpi end{jacomment on}

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam