Sul nostro sito usiamo i cookies. Continuando la navigazione nel sito ne autorizzi l'uso.

   ultime dallitalia h 75   ultime dal mondo h 75   extreme weather h75

    analisi-modelli h 75  Scienze-h-75  Terremoti-h-75

Back Sei qui: Homepage Analisi Monitoraggio & Analisi modelli Monitoraggio solare Scoperte Celle di convezione giganti sul Sole, ma non c'è accordo tra Fisici Solari...

Monitoraggio solare

Scoperte Celle di convezione giganti sul Sole, ma non c'è accordo tra Fisici Solari...

banner-all-articles-top-defin-02-720x81-px

Cellule in lento movimento, a cui si dava la caccia da decenni

1 09 dicembre 2013 SolariI fisici solari stanno segnalando quello che chiamano "la miglior prova per le celle di convezione a lunga durata, gigantesche "correnti a getto" che scorrono sulla superficie calda del Sole, alcune delle quali sarebbero abbastanza grandi da occupare metà della distanza tra la Terra e la Luna.

Le celle convettive sono molto più grandi, e molto più lente, rispetto ad altre strutture precedentemente avvistate sul sole. I dati orbitali dal Solar Dynamics Observatory della NASA (SDO), mostrano che il plasma solare che scorre nei modelli è di circa 200.000 chilometri. Le cellule giganti possono spiegare perché il Sole ruota circa il 30% più veloce vicino all'equatore di quanto non faccia nei pressi dei suoi poli.

I flussi sono suscettibili di essere legati al modo in cui i campi magnetici si muovono all'interno del Sole e di come le macchie solari emergono sulla sua superficie, dice David Hathaway, fisico solare del NASA Marshall Space Flight Center di Huntsville, Alabama, e membro del team che ha osservato le nuove funzionalità. Ciò significa che essi potrebbero svolgere un ruolo importante nelle tempeste solari, in grado di mettere fuori combattimento le reti elettriche e le infrastrutture di telecomunicazioni sulla Terra. Hathaway e i suoi colleghi descrivono il ritrovamento in questo studio.

Nel video sotto, i flussi di plasma a lunga durata appaiono in rosso e blu, e ritraggono i dati provenienti da quattro rotazioni solari. Alcuni flussi persistono per diversi mesi, e questi modelli sono particolarmente visibili vicino al polo nord del sole.

Versioni più piccole di queste cellule sono state descritte nel 1801 dall'astronomo William Herschel. I modelli che vedeva sul Sole, misurabili in circa 1.000 chilometri, divennero noti come granuli. Dal 1960 i fisici avevano scoperto i "super granuli", che misurano circa 30.000 chilometri. Nel 1968 i ricercatori hanno predetto l'esistenza di "cellule giganti" ancora più grandi, circa 200.000 chilometri.

Diversi gruppi di ricerca hanno riferito di aver trovato queste cellule giganti, in precedenza, ma non in maniera definitiva. In gran parte questo dipende dal fatto che le cellule giganti si muovono molto lentamente rispetto ad altre caratteristiche solari. I Granuli contengono plasma solare che corre a 3.000 metri al secondo, i Super granuli si muovono a 300-500 metri al secondo. Ma nelle cellule giganti, il materiale si insinua ad un lento 8 metri al secondo, o giù di lì. Questo ritmo lento rende difficile individuare le cellule giganti tra tutte le altre esistenti.

2 09 dicembre 2013 Solari

Mark Miesch, un fisico del National Center for Atmospheric Research a Boulder, in Colorado, dice che il nuovo studio conferma il lavoro di modellazione che lui e altri hanno fatto sulle celle convettive giganti. Ci sono, tuttavia, alcune differenze tra ciò che i modelli suggeriscono e ciò che il team di Hathaway ha osservato. Ad esempio, i modelli indicano che le cellule giganti si dovrebbero allineare da nord a sud vicino all'equatore del Sole, un accordo che non si vede nei nuovi dati...

In realtà, fa notare il fisico solare Junwei Zhao, della Stanford University in California, la maggior parte delle cellule giganti sono state viste alle alte latitudini, e hanno bisogno di essere individuate a latitudini inferiori. "Se basterà a convincere la comunità scientifica,resta da vedere", dice Zhao.

Paolo Lui mpi end

Meteo Portale Italia © Riproduzione riservata

Homepage   Chi siamo   Info-Contatti-Archivio   Lavora con noi   Privacy e Cookies   Note legali

Seguici anche su

facebook-logo ter Twitter-icon-60-pz google-plus-logo 3 linkedin 60 px  youtube 60px rss icon 60x60

Logo-MPI-fine-articolo-JPG

Meteo Portale Italia - MALU s.r.l. - C.F. e P.IVA 08683291002

Copyright © 2011-2015 Meteo Portale Italia. Tutti i diritti riservati.


Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Webcam multi tipo

citta

traffico

montagne

italia-montagne

italia-montagne2

spiagge

cielo

animali

luoghi-tipici

radio-e-tv

scientifiche

sport-e-eventi

laghi fiumi parchi

video-da-webcam